venerdì, Dicembre 2, 2022
Home > Abruzzo > Pietro Ferrari:”La Marcia, un’onda d’urto inarrestabile “

Pietro Ferrari:”La Marcia, un’onda d’urto inarrestabile “

Pietro Ferrari:”La Marcia su Roma, un’onda d’urto inarrestabile di segno opposto a quello degli sciuscià” – Lo scrittore e filosofo della destra sociale, il teramano Pietro Ferrari ha pubblicato il suo ultimo libro sul fenomeno dello squadrismo fascista in Italia ed in particolare in Abruzzo proprio in occasione del centenario della Marcia su Roma (1922 – 2022): La lunga marcia nazionale dello squadrismo fascista e la mobilitazione degli abruzzesi” (Edizione YoucanPrint).


Nel libro oltre a un piacevole e interessante riferimento all’Abruzzo con dati e nomi di chi ha partecipato alla “Marcia”, l’autore spiega bene sia quale furono i punti di forza che portarono i Fascisti al potere sia il  significato politico – ideologico del fenomeno storico.


“Gli italiani – ha scritto Pietro Ferrari – ormai lo ripetono spesso avendo esercitato per troppo tempo una postura perfettamente coloniale e di carattere pre-risorgimentale. Effettivamente c’è chi a seconda della sua ideologia o presunta tale, pensa che l’Italia debba “farsi invadere” (un’altra volta) dagli USA e dagli inglesi magari per ottenere un liberismo più marcato, chi dai tedeschi perché sono più seri e rigorosi sulla gestione dei conti pubblici, chi magari da austriaci o spagnoli per pure nostalgie dei vicereami asburgici o aragonesi, chi dai russi e da Putin (in questo caso non si sa davvero perché…). Insomma schiavi di tutti, di Vienna o Mosca, Madrid o Washington, Berlino o Londra, ma mai proprio mai, di Roma… 
Eppure – ha spiegato Pietro Ferrari – giusto un secolo fa le proiezioni collettive di molti italiani montavano un’onda d’urto inarrestabile di segno opposto a quello degli sciuscià. 
Il Fascismo – ha continuato l’autore – cento anni fa giunse al potere attraverso la combinazione di tre elementi decisivi: lo squadrismo (aspetto militare), il tatticismo (aspetto politico) e il sindacalismo (aspetto sociale). Queste tre componenti vengono esposte nella narrazione di questo libro, ricco di fonti e storie che raccontano la mobilitazione fascista dal 1919 alla presa del potere dell’ottobre 1922, con l’esposizione dei numerosi episodi che hanno contrassegnato la violenza politica nel cosiddetto biennio rosso sia a livello nazionale che in Abruzzo” ha concluso Pietro Ferrari. 


Cristiano Vignali 

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net