sabato, Febbraio 24, 2024
Home > Mondo > Buone notizie da Gaza, raggiunto il primo accordo per una estensione di 48 ore della tregua

Buone notizie da Gaza, raggiunto il primo accordo per una estensione di 48 ore della tregua

gaza

Buone notizie da Gaza, raggiunto finalmente il primo accordo per una estensione di 48 ore della tregua concordata in attesa del necessario cessate il fuoco – Finalmente nella mattinata di oggi sono giunte notizie positive dala Striscia di Gaza dove sarebbe stato fortunatamente raggiunto un accordo preliminare per estendere di altri 2 giorni la tregua fra Israele ed Hamas alle stesse condizioni di quella in vigore, raggiunta grazie alla mediazione di Egitto, Qatar e Stati Uniti.

Lo afferma il quotidiano Al-Araby citando fonti egiziane. Hamas “non teme altro che israeliani e palestinesi vivano fianco a fianco in pace. Continuare sulla strada del terrore,della violenza,della guerra significa dare ad Hamas ciò che cerca”.

Non possiamo farlo”, scrive su X il presidente Usa,Biden. Intanto, l’Assemblea generale Onu adotta una risoluzione che chiede a Israele il ritiro dalle alture del Golan occupate da decenni da parte delle forze armate di Tel Aviv.

Violata la tregua a Gaza: uccisi 2 profughi palestinesi che rientravano a Gaza City – In precedenza venerdì scorso erano giunte notizie negative dalla striscia di Gaza dove la tregua inaugurata sei giorni fa era stata già violata a seguito della uccisione di 2 profughi palestinesi ed il ferimento di altri 13 che tentavano di rientrare nelle proprie case a Gaza City dopo il trasferimento forzato a sud disposto dalle autorità militari israeliane.

Infatti per Israele il nord della Striscia di Gaza rimane una “zona di guerra”, e l’esercito ha ribadito ai palestinesi che la tregua con Hamas non consente il ritorno degli sfollati dal sud. Gruppi di persone che risiedevano nel nord hanno tentato di tornare dal Sud nelle loro case,nonostante l’avvertimento dell’Esercito, e tra loro 15 palestinesi sono stati feriti dai militari israeliani. Due dei feriti sono poi morti, si è appreso dall’ospedale Shuhada di Deri el Ballah, nel Sud della Striscia.

La striscia di Gaza (in arabo قطاع غزة‎?Qiṭāʿ Ghazza; in ebraico: רצועת עזה, Retzu’at ‘Azza) è un’exclave del territorio palestinese confinante con Israele ed Egitto nei pressi della città di Gaza. Si tratta di una regione costiera di 360 km² di superficie popolata da più di due milioni di abitanti (ottobre 2023), dei quali 1240082 rifugiati palestinesi.[1]

Rivendicata dai palestinesi nel 1994, assieme alla Cisgiordania ed a Gerusalemme Est, come parte dello Stato di Palestina nella regione storico-geografica della Palestina, è passata gradualmente sotto il controllo politico-amministrativo dell’Autorità Nazionale Palestinese, completato con il ritiro dei militari e dei coloni israeliani degli insediamenti nel 2005. Dal 2007 è però di fatto governata direttamente da Hamas in seguito alle elezioni legislative del 2006 ed alla battaglia di Gaza del 2007 tra Fatah e Hamas. Le Nazioni Unite, le organizzazioni internazionali per i diritti umani, e la maggioranza dei governi e dei giuristi considerano il territorio ancora occupato da Israele, che mantiene sulla striscia un blocco insieme all’Egitto. Israele controlla lo spazio aereo e marittimo della striscia, sei dei sette attraversamenti della frontiera terrestre e il movimento di merci e persone dentro e fuori dalla striscia.[4]

La striscia di Gaza rimane quindi al centro del conflitto israelo-palestinese, e di ripetute guerre tra Israele e Gaza scoppiate negli ultimi anni (20082014). In senso dispregiativo, specie da parte dei sostenitori di Israele, la striscia di Gaza dal 2006 in poi è talvolta chiamata Hamastan (“terra di Hamas”).[5][6][7][8]

Dal 2012 l’ONU riconosce la striscia come parte dello Stato di Palestina, entità statale semi-autonoma, guidata formalmente dall’Autorità Palestinese, ma nella striscia di fatto da Hamas.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

Foto interna ed esterna: https://it.wikipedia.org/wiki/Striscia_di_Gaza#/media/File:Gaza_Strip_map_-_ITA.svg