domenica, Maggio 19, 2024
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Virna Lisi, a Jesi una mostra-tributo a una diva e antidiva

Virna Lisi, a Jesi una mostra-tributo a una diva e antidiva

La Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e la Fondazione Virna Lisi presentano la mostra “Virna Lisi. Diva e antidiva”, una completa esposizione dedicata all’attrice proprio nella sua città d’origine, ideata da Mauro Tarantino e curata da Bruno Di Marino, storico dei media e docente presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.
L’esposizione è realizzata anche grazie all’importante contributo di materiali audiovisivi e fotografici provenienti dagli archivi del Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, nonché di ulteriori immagini e materiale documentario fornito dalla Fondazione Virna Lisi.

L’esposizione vuole rendere omaggio all’attrice italiana cresciuta proprio a Jesi prima di trasferirsi a Roma e intraprendere, giovanissima, la sua attività nel mondo del cinema, del teatro e della televisione. La mostra – allestita negli spazi al piano terra di Palazzo Bisaccioni – ricostruisce la carriera di questa grande interprete, restituendo al pubblico anche la sua dimensione privata e familiare, il suo essere donna e madre, attraverso i ricordi e gli oggetti di una vita.
Il sottotitolo “diva e antidiva” allude proprio alle due facce del pianeta Virna Lisi: da un lato l’attrice di cinema e televisione – con una importante parentesi teatrale diretta da Strehler, Squarzina e Michelangelo Antonioni – che ha incarnato un modello eterno di bellezza e di eleganza; dall’altro la donna schiva e riservata, pronta a rinunciare allo star system ma non agli affetti della famiglia. Due aspetti apparentemente inconciliabili che, tuttavia, hanno fortemente caratterizzano la personalità della Lisi e attraversato le varie fasi della sua esistenza.
Virna Lisi.

“Diva e antidiva” si articola in ordine cronologico e tematico: dagli esordi negli anni ’50 alla parentesi internazionale negli Stati Uniti e in Francia), dalla pubblicità – il famoso dentifricio Chlorodont che la rese nota al grande pubblico: “con quella bocca può dire qualsiasi cosa” -, passando per fertile stagione degli anni ’60 fino al periodo della sua maturità artistica.
Il percorso espositivo – scandito da pannelli esplicativi che illustrano i momenti salienti della sua vita e della sua attività professionale – è composto da ritratti fotografici – di autori come Douglas Kirkland e Angelo Frontoni – ritratti pittorici, fotografie di scena e di set, manifesti e fotogrammi di film, nonché oggetti di vario tipo appartenuti all’attrice e foto di famiglia, materiali questi ultimi che provengono dall’archivio della famiglia Pesci. Alcuni spezzoni dei suoi film e dei lavori televisivi più importanti sono proposti in loop su schermi nelle varie sale, costituendo così una sorta di flusso visivo, che culmina in un’installazione audiovisiva realizzata dal videoartista e regista teatrale Fabio Massimo Iaquone dal titolo Geometrie dell’incanto.

In occasione della mostra è pubblicato e presentato il volume “Virna Lisi. Diva e antidiva”, curato da Bruno Di Marino ed edito da Danilo Montanari Editore. L’elegante e prestigiosa pubblicazione dedicata all’attrice, composta da 176 pagine riccamente illustrate, contiene un ampio saggio del curatore ed altri autorevoli contributi, le schede dettagliate di tutti i lavori filmico, televisivi e teatrali (circa 130) cui l’attrice ha partecipato, nonché diversi contributi fotografici del Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e della Fondazione Virna Lisi.

Immagine in evidenza
Angelo Frontoni, Ritratto di Virna Lisi. Fondo Frontoni © Archivio Fotografico Csc Cineteca Nazionale – Museo Nazionale del Cinema

INFORMAZIONI

VIRNA LISI. DIVA E ANTIDIVA

ideata da Mauro Tarantino

a cura di Bruno Di Marino

16 dicembre 2023 – 5 maggio 2024

Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, Palazzo Bisaccioni

Piazza Colocci 4, Jesi (AN)

Ingresso libero

Orari di apertura: lunedì – domenica 9:30-13:00 / 15:30-19:30

Tel. 0731 207523 – email: info@fondazionecrj.itwww.fondazionecrj.it

JESI – Si intitola Virna Lisi. Diva e Antidiva la mostra allestita a Palazzo Bisaccioni a Jesi, presentata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e la Fondazione Virna Lisi.

La retrospettiva, ideata da Mauro Tarantino e curata da Bruno Di Marino, attraverso materiali audiovisivi e fotografici, offre una panoramica cronologica e tematica sulla carriera dell’attrice nella sua città natale. 

Diva e Antidiva

Il sottotitolo Diva e Antidiva allude alle due facce di Virna Lisi. Da un lato, l’attrice di cinema e televisione, nota per la sua bellezza eterna ed eleganza. Dall’altro, la donna riservata, disposta a rinunciare alla fama per preservare la sua vita familiare. Un equilibrio apparentemente inconciliabile che ha definito la sua personalità unica.

Il percorso espositivo

Dall’esordio negli anni ’50 fino alla sua maturità artistica, il percorso espositivo, scandito da pannelli esplicativi, si snoda attraverso ritratti fotografici, pittorici, fotografie di scena, manifesti, e oggetti personali dell’attrice, materiali questi ultimi che provengono dall’archivio della famiglia Pesci.

Alcuni spezzoni dei suoi film e dei lavori televisivi più importanti sono proposti in loop su schermi nelle varie sale, costituendo così una sorta di flusso visivo, che culmina in un’installazione audiovisiva immersiva realizzata dal videoartista e regista teatrale Fabio Massimo Iaquone dal titolo Geometrie dell’incanto.   

La pubblicazione che accompagna la mostra

In concomitanza con la mostra, viene presentato il volume Virna Lisi: Diva e Antidiva, curato da Bruno Di Marino, edito da Danilo Montanari Editore. La pubblicazione, composta da 176 pagine illustrate, contiene un ampio saggio del curatore e altri contributi autorevoli.

Eventi collaterali

In occasione della mostra è stata organizzata una rassegna cinematografica al cinema teatro Il Piccolo di Jesi, dove sarà proiettato il documentario di Fabrizio Corallo Virna Lisi la donna che rinunciò a Hollywood, oltre ad alcuni lungometraggi interpretati dall’attrice. 

Altro evento collegato all’esposizione è il concorso per videomaker e artisti grafici nel campo della digital art, dal titolo Virna Lisi: icona italiana, che ha come oggetto la realizzazione di un visual mapping site specific. Le opere premiate verranno proiettate sulla facciata di Palazzo Bisaccioni, durante il periodo della mostra.

Virna Lisi, una carriera durata 60 anni

Virna Lisi (1936-2014) è stata un’attrice straordinaria, tra le più versatili ed affascinanti del cinema italiano, una presenza iconica nota a livello internazionale. A partire dai film girati a Hollywood (How Murder Your Wife con Jack Lemmon o Assault on a Queen al fianco di Frank Sinatra) che l’hanno resa famosa a metà degli anni ’60, tanto da essere raffigurata dall’artista pop Mel Ramos seduta su un gigantesco hamburger.

La sua carriera è racchiusa tra il film d’esordio…E Napoli canta (1953) e il lungometraggio uscito dopo la sua scomparsa, Latin Lover (2015). Durata 60 anni e composta da circa 130 tra film, sceneggiati televisivi e serie, con una importante parentesi teatrale alla fine degli anni ’50, la carriera di Virna Lisi non ha mai subito interruzioni. Numerosissimi i registi che l’hanno diretta, per citarne solo alcuni: Germi, Monicelli, Losey, Comencini, Majano, Fulci, Maselli, Kramer, Young, Steno, Corbucci, Cavani, Risi, Zampa, De Filippo, Verneuil, Dmytryk, Lizzani, Bolognini, Amelio, Lattuada e Vanzina.  

Vademecum

VIRNA LISI. DIVA E ANTIDIVA

ideata da Mauro Tarantino

a cura di Bruno Di Marino

16 dicembre 2023 – 5 maggio 2024

Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, Palazzo Bisaccioni

Piazza Colocci 4, Jesi (AN)

Ingresso libero

Orari di apertura: lunedì – domenica 9:30-13:00 / 15:30-19:30

Tel. 0731 207523 – email: info@fondazionecrj.itwww.fondazionecrj.it

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.