sabato, Aprile 20, 2024
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per Agorà del 21 febbraio alle 8 su Rai 3: caso Navalny, elezioni regionali e inquinamento

Anticipazioni per Agorà del 21 febbraio alle 8 su Rai 3: caso Navalny, elezioni regionali e inquinamento

agorà
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-169-1024x576.png

Anticipazioni per Agorà del 21 febbraio alle 8 su Rai 3: caso Navalny, elezioni regionali e inquinamento – La morte dell’attivista russo Aleksej Navalny, Putin che torna a parlare dell’Italia, le ricadute sulla politica interna dentro e fuori la maggioranza, il count down per le elezioni regionali in Sardegna, l’inquinamento da record in Pianura Padana.

Questi i principali temi della puntata di “Agorà”, in onda mercoledì 21 febbraio alle 8.00 su Rai 3.

Ospiti di Roberto Inciocchi saranno Stefano Stefanini, Consigliere Scientifico Ispi; Antonio Padellaro, Il Fatto Quotidiano; Antonio Rapisarda, Direttore Secolo d’Italia; Luca Pirondini, M5S; Gian Marco Centinaio, Lega; Yaroslav Trofimov, Capo Corrispondente Esteri  Wall Street Journal; Marta Allevato, Agenzia Giornalistica Italia; Valerio Rossi Albertini, Fisico Cnr; Antonello Caporale, Il Fatto Quotidiano; Antonello Pasini, Fisico del clima Cnr; Roberto Prota, Direttore Reparto Pneumologia dell’Azienda Ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino; Giovanni Veronesi, regista e sceneggiatore.

Agorà è un programma televisivo italiano di approfondimento politico e sul territorio, in onda su Rai 3 dal 27 settembre 2010, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 10.

Voluto dal direttore Antonio Di Bella e confermato dal reintegrato Paolo RuffiniAgorà ha esordito il 27 settembre 2010 prendendo il posto del programma Cominciamo bene, che era trasmesso dal 1999. Il programma avrebbe dovuto inizialmente intitolarsi A onor del vero, ma fu cambiato poco dopo con il titolo attuale (secondo quanto dichiarato da Andrea Vianello, primo conduttore della trasmissione, fu ispirato da una locandina del film Agora di Alejandro Amenábar)[1].

La prima edizione va in onda dalle 9 alle 11 (il lunedì dalle 9 alle 10), mentre le successive anticipano di un’ora la collocazione nel palinsesto di Rai 3, andando in onda dalle 8 alle 10, orario che mantiene tuttora.

La trasmissione ha l’obiettivo di raccontare l’Italia attraverso la lente della politica, combattendo l’uso del politichese e creando un ponte logico tra l’astrattezza della politica parlata e i problemi reali della vita di tutti i giorni dei cittadini. Nel corso degli anni il programma ha conquistato il consenso di pubblico, raggiungendo risultati di ascolti importanti, con share superiori al 12%.

Il 1º gennaio 2013 Andrea Vianello diventa direttore di Rai 3 e, il 4 marzo, lascia la conduzione a Gerardo Greco che guiderà il programma fino al 30 giugno 2017, coadiuvato, come già Vianello, dai capi autori David Becchetti e Dario Buzzolan. Dall’11 settembre 2017 la conduzione passa nelle mani della giornalista Serena Bortone, già conduttrice della versione estiva, mantenendola fino al 26 giugno 2020. A seguito del passaggio della conduttrice su Rai 1 dove condurrà Oggi è un altro giorno, dal 7 settembre 2020 il programma è condotto da Luisella Costamagna.

Foto interna ed esterna: https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2023/09/Agora-838e915e-ebe9-4963-a6b8-9e5e4dcd021e-ssi.html