domenica, Aprile 21, 2024
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > “Unità d’Italia, opera della massoneria internazionale”

“Unità d’Italia, opera della massoneria internazionale”

TERAMO – L’unità giuridica della Penisola Italiana del 1860, non sarebbe esattamente come ci hanno raccontato i libri di storia scolastici. Sono stato moderatore a Teramo, presso la libreria Mondadori, della presentazione del romanzo “Amal” di Davide Inda, docente di italiano per studenti stranieri presso il Politecnico di Milano. Il libro di Inda, è un romanzo che intreccia alla trama della storia d’amore fra un ragazzo napoletano e una ragazza palestinese, la storia del popolo palestinese e di quello duesiciliano.

In questo contesto si è parlato ovviamente del processo che ha portato alla unificazione della Penisola sotto la monarchia sabauda , e a tal proposito, ho dichiarato:

“L’unità giuridica d’Italia nasce come un disegno della massoneria anglo – francese, tramite annessione degli antichi Stati italiani al regno sabaudo, con un sistema centralizzato che snatura l’eterogeneità della plurimillenaria nazione italiana invertebrata. Se la Nazione antropogica italiana, fatta di usi, costumi, culti comuni, nasce nella Età del Ferro, la nazione politica con la Lega italica di Corfinio, nel 1860 nasce solo quella giuridica“.

Di seguito il video del mio discorso integrale: https://youtu.be/ik8hEDfPXVE?si=nK2jxApl5C66eTt4

Chi è Davide Inda?

Davide Inda (Napoli 1984) è un letterato italiano, meridionalista e arabista, docente di italiano per studenti stranieri presso il Politecnico di Milano.

Cristiano Vignali