sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > MOSTRA DI LUIGI E RICCARDO CELOMMI DA SABATO 22 A MONTEPAGANO

MOSTRA DI LUIGI E RICCARDO CELOMMI DA SABATO 22 A MONTEPAGANO

Sabato 22 luglio, alle 18, a palazzo Mezzopreti (palazzo Pangia) sarà inaugurata la Mostra di pittura dedicata ai due artisti rosetani e dal titolo “Luigi e Riccardo Celommi – Due generazioni a confronto”. L’esposizione resterà allestita fino a domenica 27 agosto, con orari di apertura dalle 18 alle 23. Ingresso libero, catalogo in sede.

 

“Al di là della scomparsa di Luigi nel dicembre scorso”, ha spiegato Mario Giunco, cultore della storia cittadina e dell’arte in particolare, “questa mostra era stata già prefigurata lo scorso anno come seguito di quella dedicata ai primi due Celommi: Pasquale e Raffaello. Consideriamo che la famiglia di artisti ha diffuso nel mondo almeno settemila opere (2 mila Pasquale, 2 mila Raffaello e 3 mila Luigi) il cui messaggio fondamentale è relativo ai paesaggi rosetani. Quindi i Celommi, compreso ovviamente anche Riccardo, hanno portato e portano nel mondo la nostra città”.

 

“Abbiamo due generazioni a confronto”, ha aggiunto l’assessore alla Cultura, Carmelita Bruscia, “La mostra è stata organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Pro loco di Montepagano. Riccardo, figlio di Luigi, parlerà della sua arte e di tutta la sua famiglia. Lo intervisterò in occasione dell’inaugurazione e avremo modo di sentire dalla sua voce racconti straordinari”.

 

“Abbiamo acquisito quadri dei Celommi che venivano dagli Stati Uniti”, ha concluso il sindaco, Sabatino Di Girolamo, “io li ho sempre definiti gli ambasciatori di Roseto nel mondo. Una famiglia di pittori straordinari la cui arte prosegue non solo con Riccardo ma anche con gli ulteriori eredi. Noi li amiamo perché rappresentano il nostro territorio campestre e quello marino. Le due colonne della nostra economia, il mare e la campagna, sono rappresentate eccezionalmente da questi pittori della luce. Luigi, tra l’altro, è stato anche dipendente del Comune, quindi a maggior ragione siamo orgogliosi della sua arte. Riccardo prende un filone un po’ più moderno ma perpetua, con le sue marine, ad esempio, i paesaggi della nostra città. Sottolineo, infine, che la mostra si tiene a Montepagno, luogo di nascita di Pasquale, il capostipite di questa eccezionale famiglia di artisti”.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *