giovedì, Settembre 23, 2021
Home > Marche > Disabili, il perchè della necessità di un ascensore per la stazione ferroviaria

Disabili, il perchè della necessità di un ascensore per la stazione ferroviaria

san benedetto
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un appello a più voci: quello che chiede la realizzazione di un ascensore per la stazione ferroviaria di San Benedetto del Tronto. Per i disabili si tratterebbe di un grande passo avanti per poter accedere alla fruizione di un servizio essenziale quale quello del trasporto pubblico. La richiesta arriva da più fronti ed è quella rivolta al sindaco Pasqualino Piunti affinchè spinga le RFI a realizzare al più presto possibile gli ascensori nella stazione di San Benedetto del Tronto. Dal binario 1 in effetti non è possibile per un disabile accedere al binario 2 e 3, il binario 4 è munito di scivolo ma utilizzabile solo esternamente dalle persone con disabilità, non si può accedere direttamente partendo dal binario 1 , ma per una persona con disabilità in carrozzina è necessario fare il giro della città per accedervi.
La realizzazione di due ascensori presso la stazione di SBT è un gesto di civiltà poichè San Benedetto del Tronto è tra le prime  città turistico balneari delle Marche più importanti e la stazione di riferimento del territorio Piceno ( 200.000 abitanti) ed anche del territorio settentrionale della provincia di Teramo, collegando questi territori con le città adriatiche settentrionali e meridionali. E’ addirittura la prima stazione di riferimento per chi da Norcia, in Umbria voglia raggiungere l’adriatico meridionale.
La realizzazione degli ascensori permetterebbe alle persone con disabilità di San Benedetto del Tronto e della provincia del Piceno di raggiungere le mete e città dell’adriatico settentrionale, ma anche Milano ed altre città  e meridional. Possibilità, questa, che verrebbe così concessa anche alle persone anziane, alle mamme in dolce attesa e ai passeggeri che trasportano pesanti valigie. Si renderebbe così San benedetto del Tronto finalmente meta di un “turismo accessibile”.
Diverse realtà si stanno organizzando per realizzare questa realtà e sensibilizzare le istituzioni responsabili:
1. Consulta per le persone con disabilità di SBT
2. La neonata consulta per le persone con disabilità di Grottammare
4. La consulta regionale delle Marche per le persone con disabilità
5. Cittadinanza attiva Sbt
6. Cittadinanza attiva regione Marche
7. Gruppo facebook Mamme del Piceno
I tempi per la realizzazione dell’ascensore alla stazione di SBT devono essere velocizzati ,poichè la regione Marche ha ratificato recentemente la convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità:
(con la collaborazione di Marco di Marco)