giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Marche > San Benedetto del Tronto, turista alle prese con le valigie: “Manca l’ascensore”

San Benedetto del Tronto, turista alle prese con le valigie: “Manca l’ascensore”

“Salve, sono una turista straniera e mi piace moltissimo San Benedetto del Tronto e ci vengo ogni anno. Purtroppo ho avuto enormi difficoltà con la mia valigia pesante alla stazione ferroviaria di Sbt. Come non c’è l’ascensore ho dovuto organizzare una persona per aiutarmi con la valigia. Invece con il cambio alla stazione di Ancona dove c’era l’ascensore e stato facile con la valigia pesante cambiare i binario. Sbt e un posto bellissimo e ci vengono molti turisti. Ci manca tanto l’ascensore alla stazione ferroviaria”.

Questo il messaggio di una turista straniera alle prese con le valigie alla stazione di San Benedetto del Tronto, che conferma quanto richiesto e asserito da tempo non solo dai disabili e dalle mamme, ma anche da persone comuni: indispensabile la realizzazione di un ascensore per la stazione ferroviaria. Per i disabili si tratterebbe di un grande passo avanti per poter accedere alla fruizione di un servizio essenziale quale quello del trasporto pubblico. La richiesta arriva da più fronti ed è quella rivolta al sindaco Pasqualino Piunti affinchè spinga le RFI a realizzare al più presto possibile gli ascensori nella stazione di San Benedetto del Tronto.

Dal binario 1 in effetti non è possibile per un disabile accedere al binario 2 e 3, il binario 4 è munito di scivolo ma utilizzabile solo esternamente dalle persone con disabilità, non si può accedere direttamente partendo dal binario 1 , ma per una persona con disabilità in carrozzina è necessario fare il giro della città per accedervi.

Diverse realtà si stanno organizzando per realizzare questa realtà e sensibilizzare le istituzioni responsabili:
1. Consulta per le persone con disabilità di SBT
2. La neonata consulta per le persone con disabilità di Grottammare
4. La consulta regionale delle Marche per le persone con disabilità
5. Cittadinanza attiva Sbt
6. Cittadinanza attiva regione Marche
7. Gruppo facebook Mamme del Piceno

 

Tra l’altro San Benedetto del Tronto è tra le prime  città turistico balneari delle Marche più importanti e la stazione di riferimento del territorio Piceno ( 200.000 abitanti) ed anche del territorio settentrionale della provincia di Teramo, collegando questi territori con le città adriatiche settentrionali e meridionali. E’ addirittura la prima stazione di riferimento per chi da Norcia, in Umbria voglia raggiungere l’adriatico meridionale.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *