venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Marche > Attacco di epilessia al ristorante, la titolare: “Mangia a casa”

Attacco di epilessia al ristorante, la titolare: “Mangia a casa”

Va a cena col marito in un ristorante di Marotta. Tutto bene finché Susanna, 47 anni, non ha una fortissima crisi epilettica e cade a terra. Per lei si tratta di un calvario che va avanti da anni e che combatte con un farmaco-resistente. “Quando sono rinvenuta – racconta la donna – mio marito mi ha accompagnata in auto. Poi è tornato indietro per pagare le pizze, e la titolare gli ha detto che dovevamo consumare le pizze a casa, perché avevamo già spaventato tanti clienti”. Il fatto, risalente alla scorsa domenica, è stato reso pubblico dalla Federazione Italiana Epilessie.

Nega l’accusa la titolare del ristorante: ”Ho una sorella epilettica – spiega -, potrei mai aver detto una cosa del genere? Volevo chiamare l’ambulanza ma il marito della signora mi ha detto di no. l’abbiamo lasciata tranquilla sdraiata a terra per una ventina di minuti, fin quando non si è ripresa, e, anzi, sono andata a dire a due bambini seduti lì vicino di continuare a giocare, perché quella signora stava solo dormendo. Quando poi è venuto alla cassa per pagare ho semplicemente chiesto se volevano finire la cena, o se preferivano che riscaldassimo le pizze da portar via”.

“Lo so  – dice Susanna – che l’epilessia è una malattia che fa paura, perfino ai medici, così è come se tirassi fuori una carta di presentazione”. Nella vita di prima (con un primo marito e 3 figli rimasti a vivere con lui) Susanna svolgeva ”un lavoro duro, guidavo il furgone”. Poi tutto è cambiato: ”non esco quasi più di casa, devo essere sempre accompagnata da qualcuno”. La cena di domenica doveva essere una parentesi piacevole, e invece, ”si è trasformata nell’ennesima umiliazione”. Se venisse confermata la versione di Susanna, la titolare del locale rischia di vedersi ritirare la licenza e di essere costretta a chiudere il ristorante. Lo riferisce il Codacons.

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *