giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Abruzzo > I progressisti per il PD: “Teramo ostaggio del centrodestra”

I progressisti per il PD: “Teramo ostaggio del centrodestra”

Teramo – “Assistiamo sgomenti, ormai da troppo tempo, all’umiliazione costante della città di Teramo, tenuta sotto scacco da Forza Italia, con tutti i condomini di centrodestra, esclusivamente per il gioco di scacchi delle caselle parlamentari. Purtroppo il bianco e il nero non sono i colori della scacchiera ma del modo di fare politica, desueto e consumato, che ha ridotto Teramo ostaggio di faide.

Il “Sindaco”, privato di ogni forma di autorevolezza dalla sua stessa compagine, è chiuso nella sua torre d’avorio amplificando costantemente la lontananza di questa amministrazione dalle reali e pressanti esigenze della città. Ricostruzione, lavoro, sicurezza delle scuole, valorizzazione del tessuto sociale ed  urbano;  a noi stanno a cuore i problemi. A fronte di ciò siamo già a lavoro per dare il nostro contributo affinché Teramo riacquisisca la dignità che merita, l’adeguato ruolo politico ed economico che compete ad un capoluogo di provincia. Per questo abbiamo programmato incontri per ascoltare i cittadini, per rigenerare il tessuto democratico. Da Porta romana, per arginarne il degrado, fino a Colleatterrato, per i temi di edilizia popolare e sisma, dalla Cona, per la delocalizzazione della centrale, sino a gli altri quartieri della città, sempre più abbandonati agli eventi”.

Progressisti per il PD Città di Teramo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *