mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Abruzzo > Il Comune di Teramo si aggiudica un altro bando per le scuole

Il Comune di Teramo si aggiudica un altro bando per le scuole

teramo

Il Comune di Teramo può disporre di un nuovo finanziamento di 142.000 €, grazie alla partecipazione ad un bando regionale. I fondi saranno destinati alla riqualificazione di asili nido.
Il finanziamento è correlato al decreto legislativo 13 aprile 2017 numero 65 – Fondo Nazionale per il sistema integrato di educazione e di istruzione, concesso dal Ministero dell’Istruzione dell’università e della ricerca e assegnato alla Regione Abruzzo, che a sua volta ha ripartito la somma tra 24 istituzioni del territorio regionale.

 

L’erogazione del finanziamento era collegata al numero dei bambini da 0 a 6 anni che frequentano gli asili nido comunali e il Comune di Teramo è rientrato nei parametri necessari all’ottenimento del contributo. Pertanto, con i 142.248,15  €, saranno realizzati interventi di adeguamento ad ampio spettro di 2 asili nido, con lavori che interesseranno le strutture sotto ogni profilo: da quello della sicurezza a quello dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

 

 “Si tratta di un finanziamento particolarmente importante – sottolinea il Sindaco Maurizio Brucchi –  anche perché grazie ad esso, nell’ottica di rimodulazione della gestione degli asili nido, sarà possibile valutare una loro maggiore capienza. Oltre ciò, il successo raggiunto con la partecipazione al bando, implicitamente riconosce l’operosità dell’amministrazione comunale e conferisce un ulteriore valore al già considerevole impegno che, in particolare per il settore della Scuola, la Giunta ha costantemente e ininterrottamente profuso”.

 

L’assessore alla Pubblica Istruzione Mirella Marchese, dal canto suo rimarca il valore connesso alla cura e alla tutela dei bambini: “Aspetti che rimangono pietra miliare dell’attività della Giunta; la sicurezza dei più piccoli è uno dei principali impegni dell’amministrazione, che con questa e altre attività, persegue da sempre l’obiettivo. Per noi la famiglia è il principale beneficiario dell’impegno politico e siamo pertanto particolarmente soddisfatti quando raggiungiamo obiettivi che rispondono in maniera diretta a tale finalità”.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *