sabato, Dicembre 4, 2021
Home > Marche > Stranieri nel Piceno: i numeri e le curiosità dei comuni

Stranieri nel Piceno: i numeri e le curiosità dei comuni

< img src="https://www.la-notizia.net/immigrazione" alt="immigrazione"

Ascoli Piceno – Gli stranieri sono 14.120 e costituiscono il 6,8% della popolazione del Piceno. Rispetto a un anno fa c’è stato un aumento del’1,2%. I dati aggiornati mostrano che in provincia di Ascoli Piceno gli stranieri sono meno che nella regione dove costituiscono l’8,9% della cittadinanza. Una precisazione doverosa: quando parliamo di numeri relativi agli stranieri è logicamente escluso il numero dei rifugiati o le cifre approssimative degli immigrati clandestini. Qui si prende in considerazione solo chi è registrato nelle anagrafi comunali dei comuni. Ma scendiamo nel dettaglio analizzando i numeri di alcuni comuni. La località con più stranieri è San Benedetto del Tronto con 3.341 che sono il 7,1% della popolazione. Segue poi Ascoli con 2.966, il 6,1% dei residenti. Al terzo posto Grottammare con 1.070, corrispondenti al 6,8% dei cittadini. E’ interessante guardare alle percentuali specialmente nei centri più piccoli. Al primo posto troviamo Massignano dove gli stranieri sono 183 ma rappresentano l’11,2% del totale degli abitanti. Segue poi Monsampolo del Tronto: i 498 non italiani sono l’11% dei cittadini. Terzo posto per Castorano con 246 unità, il 10,5% della popolazione. Da notare anche Monteprandone che è al quarto posto in provincia per un numero con 1.058 corrispondente all’8,3% dei residenti. I comuni con il minor numero di stranieri sono Palmiamo (10) Arquata del Tronto (25) e Montegallo (32). Arquata è il comune con la più bassa percentuale cioè il 2,2%. Se nelle zone del sisma è abbastanza scontata la scarsa presenza di stranieri, è interessante notare il basso numero in un centro un po’ più grande come Folignano dove sono 363 e costituiscono solo il 4% dell’intera cittadinanza.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net