lunedì, Ottobre 18, 2021
Home > Marche > Spighe, bandiere e borghi. Tutti i trofei di Grottammare nel 2018

Spighe, bandiere e borghi. Tutti i trofei di Grottammare nel 2018

Grottammare – Il verde della spiga, il blu del mare e il rosso del borgo più bello d’Italia. Grottammare e Mondolfo sono le due città marchigiane a poter esibire un palmares turistico e ambientale di tutto rispetto, con un trittico eccellente. Spighe verdi è il programma per lo sviluppo rurale sostenibile rivolto ai Comuni che intendono valorizzare e investire sul proprio patrimonio rurale, migliorando le buone pratiche ambientali. In questa terza edizione ( 23 luglio) per il premio della Fee che certifica i territori più attenti alla qualità della vita in cima alla classifica, le Marche sono in testa con sei riconoscimenti che comprendono oltre le due cittadine citate anche Esanatoglia, Matelica, Montecassiano e Numana. La caratteristica di Grottammare particolarmente significativa, è che può fregiarsi anche del titolo di Borgo più bello d’Italia (Grottammare alta) iniziativa sorta nel 2001 dall’esigenza di valorizzare il grande patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni presente nei piccoli centri italiani. Nelle Marche altri 22 comuni possono fregiarsi di questo titolo. Poi da anni, Grottammare insieme a Cupra Marittima e San Benedetto è Bandiera Blu. Ma non solo. E’ presente nell’edizione 2018 di Bandiera verdi italiane, le spiagge più adatte per i bambini, secondo le indicazioni dei pediatri italiani. Nelle 136 scelte, Grottammare figura insieme a San Benedetto ad altre spiagge della regione. Un riconoscimento diverso è invece la Bandiera Arancione, marchio di qualità turistico-ambientale conferito dal Touring Club Italiano ai piccoli comuni dell’entroterra italiano. Non può comparire Grottammare, ma basta salire di poco per trovarvi Ripatransone e Acquaviva Picena.Tornando ai “colori precedenti” notevole il piazzamento di Numana Bandiera blu, Bandiera verde e Spiga d’oro. A differenza di Grottammare manca il riconoscimento del borgo più bello d’Italia. Ma in questo caso essere borgo antico e notevole località turistica, contemporaneamente, è chiaramente una circostanza che può realizzarsi in poche località.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net