venerdì, Ottobre 22, 2021
Home > Abruzzo > La Pezzopane interroga il Governo sul Tribunale di Sulmona. Nardella: “Non possono dire di non sapere”

La Pezzopane interroga il Governo sul Tribunale di Sulmona. Nardella: “Non possono dire di non sapere”

“Dall’Onorevole Stefania Pezzopane è stata presentata al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro della giustizia, al Ministro per la pubblica amministrazione,  interrogazione a risposta scritta sulla delicata questione vertente gli organici del tribunale di Sulmona”. A darne notizia è il Segretario Confederale UIL CST Adriatica Gran Sasso Mauro Nardella.

http://aic.camera.it/aic/scheda.html?core=aic&numero=4/00975&ramo=CAMERA&leg=18

“Si apprende, così come dalla UIL denunciato più di un mese fa, della necessità di ripristinare la pianta organica nel tribunale di Sulmona, in provincia dell’Aquila, che, tenendo conto dei vari profili professionali, deve poter contare su 45 unità anziché su 27”. Precisa Nardella.

“Nell’interrogazione si è evidenziato della necessità di non sottovalutare la presenza di un istituto di pena della città di Sulmona annoverarsi tra i più imponenti d’Italia , con numerosi i reclusi ad alto tasso di pericolosità ed in procinto di divenire uno dei più considerevoli d’Europa in conseguenza della futura apertura di un nuovo padiglione, attualmente in costruzione, in grado di aggiungere, agli attuali, 400 detenuti ad elevata caratura criminale, ulteriori 200 ristretti”. sottolinea il sindacalista UIL.

“Sarebbero utili, secondo la Pezzopane e così come sottolineato dalla UIL la permanenza, nella città peligna, di un tribunale pronto ad accogliere richieste di pronto intervento giudiziario e un potenziamento della struttura con l’attivazione di una sede distaccata del tribunale di Sorveglianza capace di ridurre significativamente il ricorso al personale di polizia penitenziaria e l’uso dei mezzi d’ordinanza per gli spostamenti dei detenuti, offrendo quindi maggiore sicurezza a fronte di minori spese;il tutto tenuto conto dell’apporto di risorse umane fornito alle esigenze dei tribunali di L’Aquila e Chieti e del contemporaneo mancato invio di unità nel palazzo di giustizia sulmonese deficitario del 36 per cento del personale necessario”. rincara Nardella.

“Al Governo è stato chiesto quali orientamenti intenda esprimere con riferimento a quanto esposto e, conseguentemente, quali iniziative intenda intraprendere, nell’ambito delle proprie competenze. Com’è dato sapere la Uil ha inviato una nota di chiarimenti in tempi non sospetti. Tuttavia di quella richiesta non è stata corrisposta ad oggi nessuna risposta. Ringrazio quindi l’Onorevole Pezzopane perché con il suo gesto potremmo sicuramente affermare che non potevano non sapere della disastrosa situazione nella quale si ritrova a vivere il tribunale peligno il quale  sarà pure “minore”, come molti dicono, ma di sicuro è da ritenere il più efficiente del centro sud ed uno dei migliori 5 d’Italia”. Conclude il sindacalista.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net