giovedì, Gennaio 21, 2021
Home > Marche > Macerata, domani l’inaugurazione dei 3 Centri di comunità donati dalla Cei e dalla Caritas del Triveneto

Macerata, domani l’inaugurazione dei 3 Centri di comunità donati dalla Cei e dalla Caritas del Triveneto

Nel pomeriggio di domani 6 Ottobre avrà luogo l’inaugurazione dei  tre Centri di Comunità, dono della Chiesa Italiana e della Caritas del Triveneto. Oltre al vescovo Marconi, saranno presenti  don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana e una delegazione della Caritas del Triveneto.
La Caritas Italiana su incarico della Cei, subito dopo il terremoto, si è fatta promotrice della realizzazione di strutture comunitarie mettendo a disposizione parte del ricavata della Colletta Nazionale realizzata in tutte le chiese di Italia il 18 settembre 2016. A questo sostegno si è aggiunta la delegazione del Triveneto con noi gemellata.
Le strutture “socio-pastorali” sono state donate alla Diocesi e destinate alle comunità parrocchiali di Colmurano, San Catervo di Tolentino e Osteria Nuova (Montefano).
Il Centro di comunità è un edificio polifunzionale che ha l’obiettivo di promuovere nei territorio colpiti dal sisma attività socio-pastorali, aggregative, liturgiche, ricostruendo un centro ove le persone possano “sentirsi a casa”.
I centri di comunità sono stati progettati dall’ufficio tecnico della diocesi di Macerata e realizzati in legno ispirandosi a criteri di progettazione di qualità, utilizzando una tecnica costruttiva all’avanguardia (x-lam), che garantisce elevate prestazioni strutturali (classe d’uso IV), risparmio energetico ed ecosostenibilità (classe energetica A1).
Il corteo inaugurale partirà da Colmurano alle ore 16:00, presso il Centro di Comunità intitolato a San Giovanni Paolo II, proseguirà a Tolentino alle ore 18:00, presso il Centro di Comunità intitolato a San Vincenzo Maria Strambi, e si chiuderà a Osteria Nuova (Montefano) alle ore 20:30 intitolato a Santa Teresa di Calcutta.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *