martedì, Gennaio 26, 2021
Home > Abruzzo > Cura, una parola del nostro tempo. A Giulianova l’incontro con Marco Trabucchi

Cura, una parola del nostro tempo. A Giulianova l’incontro con Marco Trabucchi

GIULIANOVA – Chi lo dice che con gli anni che passano si vive male? Vivere bene si può. Anche a 100 anni. É quanto affermato ieri dall’illustrissimo prof. Marco Trabucchi, veronese tra i massimi luminari in tema di demenze, nonchè docente ordinario dell’Università di Roma Tor Vergata e presidente dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria, ovvero la scienza che si occupa delle condizioni di salute psico-somatica della terza e quarta età. Un’affollata sala del loggiato sottobelvedere ha così accolto con grande piacere e interesse il convegno in cui il prof. Trabucchi ha fatto da Cicerone d’eccezione nell’illustrare i principi psicologici, fisiologici e biologici regolanti la terza e quarta età, ma anche e soprattutto nello svelare i segreti per affrontare e vivere meglio nonostante l’avanzare dell’età. Sì, perchè se ci si impegna sia sul lato pratico sia su quello teorico per definire compiti e scopi di relazioni efficaci, la cura può attivamente porsi come attività “salvifica” in vista di un miglioramento delle condizioni di vita dell’individuo, a prescindere dalla sua età anagrafica.

Il convegno, ideato e organizzato dal prof. Antonio Lera, in collaborazione con il Rotary Club Teramo Est, il Rotary Club Pescara Ovest Gabriele D’Annunzio, il Rotary Club Lanciano, il Rotary Club L’Aquila Gran Sasso e le associazioni culturali La Luna di Seb e Agape − Caffè Letterari d’Italia e d’Europa, ha inoltre concesso l’occasione al prof. Trabucchi di presentare l’ultimo dei suoi 20 libri, “CURA UNA PAROLA DEL NOSTRO TEMPO”, focalizzato sulla cura delle problematiche prettamente legate alla terza e quarta età, con particolare riferimento alle patologie neurodegenerative (Alzheimer, Parkinson…) e alle dirette conseguenze che possono derivare da tali condizioni mediche. Il testo presentato dal prof. Trabucchi ha suscitato da subito curiosità nel pubblico presente ed ha altresì ispirato gli ulteriori argomenti su cui ha vertito il convegno nelle persone di Antonio Lera, Eugenio Flajani Galli, Nicoletta Verì, Gaetano Luca Ronchi, Siriano Cordoni e Gioia Salvatore. Nello specifico il prof. Antonio Lera ha fatto da moderatore d’eccezione all’intero convegno, mentre il dott. Eugenio Flajani Galli − psicologo, psicosessuologo e autore giuliese − si è soffermato invece sugli aspetti mnemonici dell’invecchiamento, evidenziando il ruolo adattivo che le associazioni mnemoniche possono rivestire nell’aiutare la vita quotidiana degli individui “in là con gli anni”, ma anche le peculiarità proprie dello stile di vita della quarta età; gli altri relatori hanno infine disquisito del rapporto tra avanzare dell’età e stato di salute psicofisico.

Dopo la presentazione a latere del master in R.E.N.P., la serata si è conclusa in un simposio − ovvero una cena con dibattito relativo al convegno tenutosi in precedenza − a cui hanno partecipato i relatori tutti nell’incantevole cornice di Giulianova Lido. Una città le cui bellezze artistiche e naturali hanno molto colpito il prof. Trabucchi, il quale si è da subito “innamorato di una sì ridente e accogliente cittadina”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *