venerdì, Gennaio 22, 2021
Home > Marche > Arrigoni (Lega Marche): “Forza Italia sul terremoto? A parlare non si fa fatica”

Arrigoni (Lega Marche): “Forza Italia sul terremoto? A parlare non si fa fatica”

< img src="https://www.la-notizia.net/marche" alt="marche"

Nelle Marche c’è un detto che dice ‘a parlare non si fa fatica’. Lo tengano a mente i forzisti marchigiani quando sul terremoto distorcono la realtà dei fatti per guadagnarsi due righe in cronaca”. Paolo Arrigoni, senatore della Lega responsabile del partito nelle Marche commenta con durezza l’uscita dei forzisti Cangini, Baldelli e Fiori che accusano il Governo di non dare risposte ai terremotati.

Forza Italia o non sa leggere o ha letto l’agenda dei governi PD a cui ha fatto spesso e volentieri da spalla – ammonisce Arrigoni – Le Marche e il terremoto sono talmente al centro dell’attenzione del Governo che ha scelto come nuovo commissario straordinario per la ricostruzione un uomo del territorio e di provata competenza strategica ed operativa. E il commissario Piero Farabollini si sta già muovendo adeguatamente per districare i troppi nodi venuti al pettine di una gestione fallimentare della ricostruzione da parte del PD”.

Arrigoni è un fiume in piena che travolge con la forza dell’impegno profuso dalla Lega fin dalle prime ore ogni tentativo di strumentalizzazione del terremoto che non è un’opportunità mediatica, ma una profondissima ferita. “Dopo due anni di nulla e con i funghi nelle SAE i terremotati ne hanno piene le tasche di esternazioni, convegni e passerelle con donazione annessa come quelle dei forzisti e del loro massimo esponente europeo Tajani – aggiunge Arrigoni – Vogliono fatti e con i fatti il Governo ha risposto attraverso le tante misure introdotte nel decreto 55, nel decreto Genova e ora in Legge di Bilancio. Non solo la proroga della struttura commissariale, dei contratti dei 700 tecnici e quella dello stato di emergenza per consentire alla Protezione Civile di ultimare lo sgombero delle macerie, ma fondamentali misure di natura fiscale e tese a velocizzare la ricostruzione privata, pubblica e delle chiese”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *