giovedì, giugno 20, 2019
Home > Abruzzo > La Famiglia Fracescana di Campli ringrazia il Premier Conte per la visita del 24 dicembre

La Famiglia Fracescana di Campli ringrazia il Premier Conte per la visita del 24 dicembre

Riceviamo e pubblichiamo: “La Famiglia Fracescana di Campli vuole ringraziare, di vero cuore, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, per la sua visita alla Vigilia di Natale all’interno della struttura della Casa Famiglia “Manuela” adiacente al Convento dei Frati Cappuccini a Campli ed il Vescovo della Diocesi di Teramo-Atri, Mons. Lorenzo Leuzzi, per aver reso possibile questo incontro tra il Premier ed i ragazzi della Casa Famiglia e della Famiglia Fracescana.

Nel corso dell’appuntamento un rappresentante della Famiglia Fracescana ha illustrato al Presidente Conte le numerose attività svolte, fuori e dentro la struttura, dalla stessa a favore della comunità e donato al Premier, a nome dei volontari e di tutti i ragazzi, un quadro raffigurante San Fracesco D’Assisi dipinto da Padre Luigi Tucceri, per molti anni figura di riferimento per tanti giovani della Casa Famiglia “Manuela” e della Famiglia Francescana di Campli, per ringraziarlo della sua visita e testimoniare così il forte legame che, grazie a questa, si è venuto a creare tra Giuseppe Conte e la Città di Campli.

Con l’occasione la Famiglia Fracescana di Campli ci tiene a ricordare che, domenica 30 dicembre a partire dalle ore 16:30 e fino a sera, si svolgerà presso il Convento dei Frati Cappuccini l’8° edizione del “Presepe Vivente” di Campli. Si tratta di uno degli appuntamenti più amati ed attesi dai ragazzi che si svilupperà nella parte esterna del Convento su di un terreno di circa duemila metri e, come ogni anno, trasporterà i visitatori nelle “magiche atmosfere” della vita a Betlemme.


A realizzare le strutture del villaggio, i costumi e le scene i volontari della Famiglia Francescana di Campli che hanno lavorato per diversi mesi all’allestimento dello stesso. In tutto saranno 80 i figuranti che daranno vita alla rievocazione, insieme ad alcuni animali. Ad animare l’evento dimostrazioni dal vivo degli antichi mestieri, con la possibilità di vedere all’opera tessitrici, fabbri, scrivani, falegnami, calzolai e cestai, spazi per la degustazione di prodotti tipici, il tutto in perfetto stile francescano, realizzato con materiali riciclati, stoffe povere, tavole ed abiti improvvisati, conditi dalla passione degli attori coinvolti. L’ingresso è ovviamente libero e sono tutti invitati a partecipare”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: