giovedì, Gennaio 27, 2022
Home > Mondo > Caos Brexit: Westminster dice no all’accordo sulla uscita dall’Unione Europea ma la May non molla e pensa ad un quarto voto

Caos Brexit: Westminster dice no all’accordo sulla uscita dall’Unione Europea ma la May non molla e pensa ad un quarto voto

< img src="https://www.la-notizia.net/brexit" alt="brexit"

Caos Brexit: dopo il terzo no di Westminster la May non molla e secondo fonti del suo governo anzichè rassegnare le dimissioni pensa ad un quarto voto.

Infatti nonostante l’ultimo accorato appello ieri di Theresa May al Parlamento britannico perché si approvasse finalmente l’accordo raggiunto con la Ue per la Brexit a Westminster la Camera dei Comuni britannica ha bocciato nuovamente l’accordo negoziato dalla premier May con l’Unione europea. Il piano è stato respinto per la terza volta, con 344 voti.A favore, 286 voti.

Una decisione “grave” per la May, che sembra escludere le sue dimissioni: “Continuerò ad agire per un’uscita ordinata”. L’Ue aveva concesso una proroga dell’articolo 50 fino al 22 maggio, in caso di ratifica dell’accordo. Ora, invece, si va verso una proroga più ridotta al 12 aprile con la notevolissima probabilità a questo punto di una HARD BREXIT senza alcun accordo (il cosiddetto “NO DEAL”) a meno che non si materializzi davvero un imprevedibile quarto voto alla Camera dei Comuni.