martedì, Dicembre 7, 2021
Home > Italia > Salvini: “Via il reato di abuso d’ufficio”. Di Maio lo attacca: “Basta stronzate”

Salvini: “Via il reato di abuso d’ufficio”. Di Maio lo attacca: “Basta stronzate”

di maio

Salvini: “Via il reato di abuso d’ufficio”. Di Maio lo attacca: “Basta stronzate”. E’ ormai scontro frontale tra i due vice premier, con le elezioni europee ormai alle porte.

“Come si fa a dire che si vuole dare battaglia alla mafia e alla camorra con un decreto e poi subito dopo incitare all’abolizione del reato di abuso d’ufficio? Dov’è la logica? È un reato in cui cade spesso chi amministra, è vero, ma se un sindaco agisce onestamente non ha nulla da temere. Non è togliendo un reato che sistemi le cose. Ma che soluzione è? Il prossimo passo quale sarà? Che per evitare di far dimettere un sottosegretario togliamo il reato di corruzione? Sia chiara una cosa, per noi il governo va avanti, ma a un patto: più lavoro e meno stronzate!”. Così Luigi Di Maio su Facebook, in risposta alle dichiarazioni con cui Salvini (che poche ore ha corretto il tiro proponendo di rivedere la norma) manifestava l’intenzione di proporre l’abolizione del reato di abuso di ufficio.

“Essere attaccato tutti i giorni dagli alleati non è normale – commenta il ministro dell’Interno -, spero che da lunedì si rilassino tutti quanti. Io vado avanti sereno”.

“Il colmo – rincara la dose Luigi Di Maio – è che, se parlo, qualcuno fa la vittima e dice che insultiamo; se non parlo però siamo conniventi. Ma di fronte a questa stupidaggine io non posso tacere. Chi l’ha detto stavolta ha toppato alla grande”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net