domenica, Novembre 29, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “FAST and FURIOUS” lunedì 8 luglio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “FAST and FURIOUS” lunedì 8 luglio 2019

Il film consigliato stasera in TV: “FAST and FURIOUS” lunedì 8 luglio 2019 alle 21:20 su ITALIA 1  

 

Fast and Furious (The Fast and the Furious) è un film del 2001 diretto da Rob Cohen, primo capitolo dell’omonima serie.

Brian O’Conner è un agente della polizia di Los Angeles, il quale viene incaricato di indagare su una serie di furti nei quali un gruppo di ladri, alla guida di tre Honda Civic nere, assalta autotreni carichi di merce di valore. Il primo dei sospettati è Dominic Toretto, che O’Conner segue da tempo sotto copertura.

Sapendo che Toretto è un organizzatore di corse illegali, l’agente O’Conner va ad un raduno e sfida Toretto. O’Conner decide di partecipare ad una gara e scommette il libretto della sua auto, una Mitsubishi Eclipse. Alla fine è però Toretto a vincere la gara, alla guida di una Mazda RX-7. Irrompe però la polizia, mettendo in fuga tutti i presenti. Brian O’Conner ne approfitta per salvare Toretto dall’arresto e guadagnare la sua fiducia.

I due vengono poi dirottati da un gruppo di asiatici armati in motocicletta, che scortano l’auto in una zona periferica della città dove il leader, Johnny Tran, fa esplodere l’auto di O’Conner. Mentre gli amici di Toretto non vedono di buon occhio l’ultimo entrato nel gruppo, O’Conner inizia a legare con Mia, sorella di Dominic Toretto, contesa però anche da Vince. Nei giorni successivi O’Conner mette a punto una nuova potente auto, una Toyota Supra, in modo tale da poter tornare a gareggiare su strada e poter partecipare alle “Race Wars”, una competizione legale.

Proseguendo la sua ricerca sugli autori delle rapine ai camion, i suoi sospetti si spostano su Hector, un pilota messicano. Irrompendo di nascosto nel suo garage, O’Conner scopre però che i dettagli delle auto di Hector non coincidono con quelli delle auto dei rapinatori, e tentando di andarsene senza farsi notare viene scoperto da Toretto. Non rivelando le sue vere intenzioni, né la sua identità di poliziotto, O’Conner riesce a non far saltare la sua copertura e va insieme a Toretto, Vince e Jesse al garage di Johnny Tran. Qui l’agente rinviene merce simile alla refurtiva dei rapinatori dei camion. I ladri rapinano un altro camion e costringono l’FBI ad intervenire: il giorno seguente una squadra SWAT arresta i sospettati, che però vengono subito rilasciati in quanto la merce era stata comprata legalmente.

Alle “Race Wars” Jesse scommette il libretto della sua Volkswagen Jetta contro Johnny Tran, alla guida di una Honda S2000. Alla fine è Tran a vincere e Jesse, in preda al panico, fugge senza consegnare la sua auto. Quella sera, O’Conner nota una preoccupata Mia discutere con il fratello, in procinto di partire con gli amici per rapinare l’ennesimo camion. Volendo evitare il colpo, l’agente convince Mia ad aiutarlo nella ricerca della squadra, ma è costretto a rivelarle la sua identità di poliziotto.

A bordo delle tre Honda Civic nere, Dominic Toretto, la fidanzata Letty e gli amici Vince e Leon raggiungono un altro camion che sta trasportando merce di valore. Vince salta sul tir, ma qui rimane incastrato e la squadra si accorge troppo tardi che il camionista è armato di un fucile a canne mozze. Brian e Mia riescono a salvare Vince, che resta però gravemente ferito. Chiamando i soccorsi, l’agente deve però rivelare la sua vera identità anche a Dominic Toretto che, ritornato a casa, prende un fucile a pompa e si prepara per correre da Jesse, divenuto bersaglio di Johnny Tran. Quando l’agente O’Conner gli si para davanti con la propria auto, onde evitare ulteriori problemi e affermando che la polizia lo avrebbe ritrovato in breve tempo, compare dal nulla lo stesso Jesse che, visibilmente spaventato, chiede perdono a Toretto per il suo comportamento sconsiderato. All’improvviso arrivano anche Johnny Tran ed il cugino che, in sella a due moto da enduro, sparano a Jesse e lo uccidono. O’Conner e Toretto inseguono i due asiatici, e al termine di una lunga corsa, O’Conner spara a Johnny Tran uccidendolo, mentre suo cugino viene messo fuori gioco da Toretto.

Vendicata la morte di Jesse, Toretto sfida O’Conner ad una corsa estrema, culminante con l’attraversamento di un passaggio a livello: la gara sembra equilibrata e, alla fine, i due lo attraversano un istante prima che passi un treno. Toretto però si schianta subito dopo contro un furgone e distrugge la sua auto. Nonostante la violenza dell’impatto riesce a cavarsela, seppur malconcio. Sentendo in lontananza le sirene delle pattuglie della polizia, O’Conner decide di consegnare le chiavi della sua auto all’amico, che fugge a Miami dove continua la saga.

Personaggi e interpreti

Regia di Rob Cohen

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *