martedì, Ottobre 15, 2019
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “GUERRA FREDDA: LA STORIA” del 9 ottobre alle 21.10 su RAI STORIA: il Muro

Anticipazioni per “GUERRA FREDDA: LA STORIA” del 9 ottobre alle 21.10 su RAI STORIA: il Muro

Anticipazioni per “GUERRA FREDDA: LA STORIA” del 9 ottobre alle 21.10 su RAI STORIA: il Muro

Risultati immagini per guerra fredda rai storia

Dalla sconfitta di Hitler alla caduta del Muro di Berlino. Una pagina di storia, europea e mondiale, che si apre e si chiude negli stessi luoghi, e che coincide con l’epoca della cosiddetta Guerra Fredda. È il lungo secondo dopoguerra raccontato da “Guerra Fredda, la storia”, una miniserie di produzione tedesca, in onda in prima visione mercoledì 9 ottobre alle 21.10 su Rai Storia. La contrapposizione tra due superpotenze, Stati Uniti e Unione Sovietica, e due blocchi – prima alleati nella lotta contro il nazifascismo, e poi quasi subito rivali e nemici – è soprattutto una guerra di ideologie: da una parte il capitalismo e la democrazia, dall’altra il comunismo. Il primo episodio ripercorre gli eventi di tre decenni, dalla primavera del 1945 alla fine degli anni ’60. Una lunga carrellata, che si sofferma particolarmente sulla Germania post-bellica – e sui due stati in cui sarà divisa, ma non solo – con protagonisti come Truman e Stalin, Adenauer e Ulbricht, Kennedy e Krusciov, e le interviste a testimoni, piccoli e grandi, di quell’epoca. Passando dalla Conferenza di Potsdam al Blocco di Berlino, dalla Guerra di Corea alla costruzione del Muro di Berlino, con la Crisi dei Missili a Cuba il mondo prende consapevolezza di quanto la contrapposizione dei due blocchi possa sfociare in una guerra aperta, che la corsa agli armamenti nucleari renderebbe catastrofica. L’episodio si conclude con lo sbarco americano sulla Luna, l’evento che determina l’esito della corsa allo spazio tra Usa e Urss.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: