sabato, Novembre 27, 2021
Home > Mondo > Il tifone Hagibis lascia il Giappone dopo aver seminato morte e distruzione

Il tifone Hagibis lascia il Giappone dopo aver seminato morte e distruzione

< img src="https://www.la-notizia.net/tifone" alt="tifone"

Il tifone Hagibis ha lasciato il Giappone dopo aver seminato morte e distruzione. L’ultimo bilancio è di almeno 40 persone decedute e di 16 dispersi. Ci sono anche altre 189 feriti. Il tifone ha interessato le aree del Giappone orientale e l’area di Tokyo. Secondo i meteorologi nuove forti precipitazioni sono previste a partire dalla serata sempre nella stessa zona, il settore centrale e orientale dell’ arcipelago.

Decine di migliaia di soccorritori hanno lavorato per fronteggiare le inondazioni e aiutare i residenti rimasti bloccati in auto o nelle proprie abitazioni.

Il tifone Hagibis – il cui nome significa “velocità” in lingua filippina, Tagalog – ha lasciato la capitale, Tokyo, relativamente incolume, ma ha causato gravi danni alle regioni circostanti, quando i fiumi hanno rotto gli argini e la pioggia torrenziale ha innescato frane.

Più di 100.000 soccorritori si sono fatti strada attraverso i detriti da domenica sera a lunedì mattina per raggiungere le persone intrappolate dalle inondazioni o le cui case erano state sepolte.

Gli elicotteri militari e dei vigili del fuoco hanno caricato i sopravvissuti dai tetti e dai balconi in diverse località. Altrove, i soccorritori hanno effettuato un’operazione in barca per evacuare centinaia di persone da una casa di riposo a Kawagoe, a nord-ovest di Tokyo, che è stata allagata fino all’ultimo piano. Il premier, Shinzo Abe, aveva chiesto ai giapponesi “di rimanere vigili contro le frane”. E le frane sono state devastanti, si sono ripetute per ben 56 volte in 15 prefetture nell’arco di 24 ore. C’è chi come a Kawasaki, a sud-ovest di Tokyo, è annegato nella propria camera da letto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net