martedì, 7 Aprile, 2020
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: una Samb rimaneggiata sarà di scena all’Euganeo contro la capolista Padova. Si giocherà mercoledì alle h.20:45

Sport, Samb: una Samb rimaneggiata sarà di scena all’Euganeo contro la capolista Padova. Si giocherà mercoledì alle h.20:45

di Marco De Berardinis

Il tecnico Montero che recupera Santurro, dovrà fare a meno degli squalificati Di Pasquale e Di Massimo e degli infortunati Rocchi e Frediani

Neanche il tempo di metabolizzare l’immeritata sconfitta contro la Virtus Verona, che i rossoblu tornano di nuovo in campo, infatti sono attesi dal difficile confronto di Padova, nel secondo turno infrasettimanale di questo campionato, contro la capolista di mister Sullo, gara valevole per l’undicesimo turno di campionato che si giocherà mercoledì 23 ottobre.

Sulla carta sembrerebbe un incontro ad alto coefficiente di rischio, in primis perchè i biancoscudati  sono primi in classifica, in secondo luogo perché i rivieraschi non possono disporre di pedine fondamentali quali Di Massimo, Di Pasquale, Frediani e Rocchi.

Soffermandoci brevemente sull’avversario di turno, l’obiettivo dei veneti in questo campionato, retrocessi dalla serie B, è quello di fare un campionato di vertice, possibilmente di ottenere la promozione diretta, evitando i play off, visto anche il blasone, ricordiamo che in passato i biancoscudati hanno disputato diversi campionati di serie A.

Nonostante siano primi in classifica, come detto in precedenza, i ragazzi di Sullo non stanno attraversando un buon momento di forma, a testimonianza di ciò sono le due sconfitte consecutive rimediate nelle ultime due giornate di campionato contro il Ravenna all’Euganeo (1-2) e contro la Triestina al Nereo Rocco domenica scorsa, gara persa 2-0. Come detto in precedenza sono primi in classifica con 22 punti, frutto di 7 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte, con 18 goal fatti e 7 subiti.

Dopo la retrocessione in serie C, il presidente Boscolo Meneguolo ha rivoluzionato la rosa, acquistando giocatori di spessore tecnico per la categoria in grado di far tornare quanto prima tra i cadetti la squadra. A tal proposito sono arrivati Germano dalla Pro Vercelli, Santini dall’Ascoli, Ronaldo dal Novara, Soleri dalla Roma, Kresic dall’Atalanta, Gabionetta dalla Caldense, Mokulu dalla Juventus, Baraye dall’ Entella, Lovato dal Genoa, Castiglia dalla Salernitana, Bunino dal Pescara e Fazzi dall’ Atalanta.

I nove precedenti incontri tra le due formazioni, di cui cinque nel vecchio stadio Silvio Appiani in serie B e quattro  all’Euganeo in serie C, sono a favore dei veneti che hanno ottenuto 6 vittorie e 2 pareggi, con 1 vittoria dei rossoblu.

Tornando ai rivieraschi, il tecnico Montero che riavrà dopo la squalifica Santurro, non potrà contare su Rocchi e Frediani perchè infortunati, Di Pasquale e Di Massimo causa squalifica, con quest’ultimo che ha rimediato tre turni di stop, per cui è costretto gioco forza a cambiare la formazione rispetto a quelle viste nelle ultime gare di campionato, nello specifico Carillo prenderà il posto dello squalificato Di Pasquale al centro della difesa, mentre Orlando sostituirà lungo l’out mancino lo squalificato Di Massimo, dovrebbe tornare titolare Piredda a centrocampo al posto di Rocchi, per quanto riguarda il modulo, la rifinitura di mercoledì mattina in terra veneta, a detta del tecnico, scioglierà il dubbio sul modulo e cioè il canonico 4-3-3 o il 4-3-1-2.

A nostro avviso, viste le assenze e la forza dell’avversario, i rossoblu dovrebbero scendere in campo con il 4-3-1-2, con questo probabile undici iniziale: Santurro tra i pali, Miceli e Carillo coppia centrale difensiva, Rapisarsa e Gemignani sugli esterni, Angiulli centromediano, Gelonese e Piredda interni, Orlando rifinitore davanti alle due punte Volpicelli e Cernigoi.

Sulla sponda biancoscudata il tecnico Sullo dovrebbe riconfermare il 3-5-2 uscito sconfitto dal Nereo Rocco di Trieste con questo probabile undici iniziale: Minelli tra i pali, Pelagatti, Kresic e Lovato i tre difensori centrali, Fazzi, Germano, Ronaldo, Castiglia e Baraye i cinque di centrocampo, Bunino e Santini le due punte.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Francesco Meraviglia di Pistoia. Il fischio d’inizio è fissato per le h.20:45 di mercoledì 23 ottobre. Saranno un centinaio i tifosi rossoblu che seguiranno la squadra in terra veneta.

Ecco alcune dichiarazioni rilasciate da Montero alla vigilia del match contro i veneti: La Samb risentirà della partita di sabato, quasi dominata e che ha prodotto una sconfitta? “Io spero che non ci saranno scuse e scorie, se i giocatori trovano scuse dopo la partita che hanno fatto sabato allora è meglio che io torni in Uruguay o che lottiamo per la salvezza”.

Samb arrabbiata con l’arbitro Saia? “Se ti arrabbi con l’arbitro cerchi giustificazioni, non siamo arrabbiati con lui. Su Di Massimo, che ha preso tre giornate per insulti al direttore di gara Mario Saia. Si è castigato da solo, non gli ho detto niente perché non ha bisogno di altri castighi, è lui che perde tre partite. Poi io sono l’ultimo che può parlare”.

Sul Padova, che viene da due sconfitte: “E’ una squadra con mestiere, con esperienza come Piacenza, Vicenza e tante altre, non vuol dire nulla che arrivano da due sconfitte, sanno come convivere con momenti come questo”. Visto il momento delicato di entrambe, Padova-Samb sarà gara prudente? “Per loro non posso parlare, ma noi non faremo una partita prudente, faremo il nostro gioco. L’unica prudenza è relativa ai giocatori importanti che hanno, faremo una partita tranquilla e senza scuse”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *