mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: una Samb rimaneggiata esce sconfitta dall’Euganeo, battuta 2-0 dal Padova

Sport, Samb: una Samb rimaneggiata esce sconfitta dall’Euganeo, battuta 2-0 dal Padova

di Marco De Berardinis

Dopo un ottimo primo tempo, i rossoblu cedono alla capolista nella ripresa. Reti di Ronaldo su rigore, contestato dai rivieraschi, raddoppio di Santini. Espulso nel finale Trillò

Resistono un tempo i rossoblu alla capolista, nella ripresa, complici le numerose assenze, i ragazzi di Montero cadono sotto i colpi dei patavini che pigiano sull’acceleratore e trovano la prima rete su un calcio di rigore molto dubbio concesso dall’arbitro. Con i rivieraschi sbilanciati in avanti, in contropiede arriva il raddoppio dei veneti.

Contro i veneti il tecnico Montero che doveva fare a meno degli infortunati Orlando, Rocchi e Frediani e degli squalificati Di Massimo e Di Pasquale, gioco forza rivoluzionava la squadra passando dal classico 4-3-3 al più coperto 4-4-2, nello specifico giocavano dal primo minuto Biondi terzino destro e Carillo centrale in coppia con Miceli, mentre Trillò a centrocampo come esterno sinistro, Rapisarda scalava a centrocampo come esterno destro.

PRIMO TEMPO

Partivano di gran carriera i rossoblu senza nessun timore reverenziale contro la prima della classe e nonostante le assenze pesanti, infatti all’8′ Gelonese rubava palla a Buglio e appoggia per Trillò, questi avanzava e dal limite del’area lasciava partire un gran tiro che, deviato da un difensore, sfiorava la traversa. Al 13′ palla in verticale di Angiulli che pescava Trillò tra le linee, l’esterno serviva Cernigoi che veniva però anticipato da Kresic.

Al 22′ rispondeva il Padova con Mokulu che riceveva la sfera servendo Baraye, questi provava a servire in mezzo Pesenti che veniva anticipato da Biondi.

Al 25’ ancora i rossoblu protagonisti, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Volpicelli riceveva la sfera nei pressi del vertice sinistro dell’area di rigore, il suo cross a rientrare sul secondo palo diventava quasi un tiro, ma finiva seppur di poco sul fondo. Al 30′ Baraye scendeva sulla sinistra e metteva in mezzo per Pesenti, che sfiorava soltanto, sulla palla arrivava Fazzi che provala la botta, ma trovava la pronta risposta di Santurro con i pugni.

Al 42′ brutto intervento da tergo di Mandorlini su Angiulli che veniva ammonito rischiando anche il rosso. Sul finire di tempo erano i  biancoscudati a menar la danza ma i rossoblu ribattevano colpo su colpo e Santurro non correva grossi pericoli. Si andava al risposo sullo 0-0. Buoni i primi trenta minuti dei rossoblu che non hanno corso nessun pericolo e cercato di portarne al portiere ospite, finale di tempo di marca patavina con un solo intervento di Santurro.

SECONDO TEMPO

La ripresa iniziava con un doppio cambio nelle fila dei veneti, Ronaldo per Mandorlini, e Germano per Castiglia. Entrambe le squadre partivano di gran carriera; al 5′ contropiede di Volpicelli che arriva al tiro dal limite dell’area, il suo sinistro termina sull’esterno della rete. Al 53′ l’imprendibile Baraye andava al cross dalla fascia sinistra, il nuovo entrato Germano anticipava tutti in area e deviava con l’esterno destro, la sfera sfiorava il legno.

Al 55′ percussione di Volpicelli che si liberava facilmente di Kresic con un doppio passo e guadagnava una punizione sulla trequarti. Sulla palla andava il numero 10 rossoblu che serviva in area Carillo; il difensore colpiva la sfera e dava un assist a Biondi che però veniva fermato dai difensori patavini. Al 60′ in seguito ad una punizione si creava una mischia in area rivierasca, Pesenti provava la deviazione sotto porta ma non era preciso e la sfera sorvolava di poco la traversa; brivido per i rossoblu.

Al 64′ il Padova reclamava un calcio di rigore per un fallo di mano in area di Volpicelli, l’arbitro decideva per l’involontarietà. Al 70′ punizione dalla trequarti per Ronaldo che metteva in mezzo per Soleri, l’attaccante colpiva di testa ma i rossoblu riuscivano a liberare. Al 73’ brivido per Gemignani che cadeva a terra forse privo di sensi, nulla di grave per lui anche se poco dopo rientrava in campo con una vistosa fasciatura alla testa. I patavini producevano il massimo sforzo nel tentativo di passare in vantaggio, rossoblu in difficoltà.

All’81′ angolo corto di Ronaldo per Soleri che veniva fermato da Biondi, sul prosieguo dell’azione lo stesso Ronaldo resisteva all’intervento di Rapisarda ed entrava in area finendo a terra forse toccato da Angiulli. L’arbitro che era a due passi, indicava il dischetto.  Rigore sembrato a molti dubbio. Sulla palla andava Ronaldo che spiazzava Santurro e portava in vantaggio i veneti.

All’84′ raddoppio dei patavini; retropassaggio di Trillò che regalava la sfera a Santini sulla trequarti, l’attaccante vinceva un contrasto con Miceli, si involava in area e bruciava Santurro in uscita. Per i rossoblu era notte fonda; addirittura al minuto 87 rimanevano in dieci per l’espulsione di Trillò per un fallo su Santini lanciato a rete. Nonostante i 5 minuti di recupero i rossoblu in dieci non avevano più la forza di reagire ed il triplice fischio finale dell’arbitro sanciva la seconda sconfitta consecutiva.

Questo il tabellino della gara Padova – Sambenedettese.

PADOVA (3-5-2): Minelli; Andelkovic, Kresic, Lovato; Fazzi, Buglio, Mandorlini © (46’ Ronaldo), Castiglia (46’ Germano), Baraye; Mokulu (59’ Soleri), Pesenti (75’ Santini). A disp.: Galli, Cherubin, Serena, Capelli, Gabionetta, Daffara, Bunino, Sylla. All. S. Sullo

SAMBENEDETTESE (4-4-2): Santurro; Biondi, Miceli, Carillo, Gemignani; Rapisarda ©, Gelonese (59’ Garofalo), Angiulli, Trillò; Volpicelli, Cernigoi. A disp.: Raccichini, Fusco, Zaffagnini, Bove, Piredda, Brunetti, Malandruccolo, Panaioli, Rea All. P. Montero

ARBITRO: Francesco Meraviglia di Pistoia. Giudici di linea: D. Meocci/N. Mariottini

NOTE: Serata autunnale dalla temperatura gradevole, 18° C. circa, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 3.000 circa di cui 175 giunti da San Benedetto. Padova con casacca e pantaloncini bianchi, Samb con casacca rossoblu e pantaloncini blu.

MARCATORI: 81’ Ronaldo (P.), 84’ Santini (P.)

AMMONITI: 27’ Mokulu (P.), 29’ Castiglia (P.), 32’ Gemignani (S.), 43’ Mandorlini (P.), 69’ Biondi (S.) 83’ Garofalo (S.)

ESPULSI: 87’ Trillò (S.)

ANGOLI: 4 – 2

RECUPERO: 0’ 1° T. – 5’ 2° T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *