mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: una Samb in piena emergenza affronta la corazzata Vicenza. Si giocherà al Riviera domenica alle h.15:00

Sport, Samb: una Samb in piena emergenza affronta la corazzata Vicenza. Si giocherà al Riviera domenica alle h.15:00

di Marco De Berardinis

Il tecnico Montero che recupera Di Pasquale, dovrà fare a meno degli squalificati Trillò e Di Massimo e degli infortunati Rocchi, Orlando, Gemignani e Frediani

Dopo aver archiviato la sconfitta di Padova, il pari ci poteva anche stare, i rossoblu sono proiettati su un altro incontro ad alto rischio e cioè quello contro il Vicenza di Mimmo Di Carlo, altra candidata alla promozione diretta in serie B. Il dodicesimo turno di campionato, offre il match tra i rossoblu e la corazzata Vicenza allo stadio Riviera delle Palme che si disputerà domenica prossima alle h.15:00.

Sulla carta sembra un incontro proibitivo per i rossoblu, in primis perché i veneti stanno attraversando un ottimo momento di forma e sono reduci da due vittorie consecutive, in secondo luogo perché i rivieraschi al contrario, non stanno attraversando un buon momento di forma, a testimonianza di ciò, sono le ultime due sconfitte consecutive contro VIrtus Verona e Padova, ma soprattutto l’emergenza infortuni.

Quando si parla di Samb – Vicenza, anche se i fatti sono avvenuti in terra veneta, la mente torna ai tragici fatti del 5 novembre 2017 quando il tifoso rossoblu Luca Fanesi al termine della gara rimase coinvolto in alcuni tafferugli con i tifosi veneti e le forze del’ordine rimanendo ferito gravemente, tanto da finire in coma e rimanere ricoverato all’Ospedale San Bortolo di Vicenza per quasi tre mesi.

Soffermandoci brevemente sull’avversario di turno, l’obiettivo dei veneti in questo torneo è quello di fare un campionato di vertice, possibilmente di ottenere la promozione diretta, evitando i play off, visto anche il blasone, ricordiamo che in passato i biancorossi hanno disputato diversi campionati di serie A.

I ragazzi di Mimmo Di Carlo dopo 11 giornate sono secondi in classifica con 24 punti, uno in meno del Padova, frutto di 7 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta, con 16 goal fatti e 6 subiti. Se da una parte i veneti non hanno un attacco mitraglia, dall’altra hanno la miglior difesa del torneo e ciò la dice lunga sulla gara che i rossoblu dovranno affrontare.

La squadra veneta nell’estate del 2018, dopo i noti problemi societari ed il fallimento del Vicenza calcio, fu acquistata da Renzo Rosso ex proprietario del Bassano e leader nel settore fashion soprattutto con il marchio Diesel, che modificò il nome in L.R. Vicenza Virtus  promettendo il ritorno in serie A in cinque anni.

Dopo la mancata promozione dello scorso anno, il patron Renzo Rosso ci riprova quest’anno, tant’è che ha allestito un organico di prim’ordine per tentare la scalata in cadetteria. Il primo tassello è stato il tecnico Mimmo Di Carlo, un allenatore esperto che vanta una lunga esperienza sia in serie A che in serie B.

Per quanto riguarda i giocatori, sono arrivati Scoppa dal Monopoli, Barlocco dal Piacenza, Padella dall’Ascoli, Emmanuello dalla Pro Vercelli, Marotta dal Catania, Saraniti dal Lecce, Vandeputte dalla Viterbese, Simone Guerra dalla Feralpisalò e gli svincolati Cappelletti (ex Padova), Luca Rigoni (ex Parma), Buscagnin (ex Venezia), e Liviero (ex Fano). Mentre sono rimasti Grandi, Zarpellon, Zonta, Bizzotto e le punte di diamante Arma e Giacomelli.

Dunque una rosa dall’alto tasso tecnico in grado di fare il salto di categoria.

Tornando ai rivieraschi, il tecnico Montero che riavrà dopo la squalifica Di Pasquale, non potrà contare su Rocchi, l’ex di turno Orlando, Gemignani e Frediani perchè infortunati, Trillò e Di Massimo causa squalifica, per cui è costretto gioco forza a cambiare la formazione rispetto a quella vista mercoledì scorso a Padova, nello specifico Carillo dovrebbe prendere il posto dell’infortunato Gemignani a sinistra nei quattro di difesa, Di Pasquale tornare al centro della difesa e far coppia con Miceli, a centrocampo con Angiulli e Gelonese dovrebbe giocare Piredda, mentre Bove sarà il rifinitore davanti alle due punte Volpicelli e Cernigoi. Per quanto riguarda il modulo, domenica mattina il tecnico uruguagio insieme al suo staff, scioglierà i dubbi su quale adottare contro i veneti e cioè il canonico 4-3-3 oppure il 4-3-1-2.

A nostro avviso, viste le assenze e la forza dell’avversario, i rossoblu dovrebbero scendere in campo con il 4-3-1-2, con questo probabile undici iniziale: Santurro tra i pali, Miceli e Di Pasquale coppia centrale difensiva, Rapisarsa e Carillo sugli esterni, Angiulli playmaker davanti alla difesa, Gelonese e Piredda interni, Bove rifinitore davanti alle due punte Volpicelli e Cernigoi.

Sulla sponda biancorossa il tecnico Di Carlo dovrebbe riconfermare il 4-3-1-2 uscito vittorioso nel derby contro l’Arzignano con questo probabile undici iniziale: Grandi tra i pali, Bruscagin, Pasini, Cappelletti e Liviero i quattro di difesa, Cinelli, Scoppa e Pontisso, i tre di centrocampo, Giacomelli il rifinitore, Guerra e Arma le due bocche di fuoco.

Lo scorso anno i veneti sbancarono il Riviera vincendo 4-1, con reti di Giacomelli su rigore, la bestia nera dei rossoblu, pareggio di Ilari, quindi la doppietta di Bianchi e Bovo.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Paride Tremolada di Monza. Il fischio d’inizio è fissato per le h.15:00 di domenica 27 ottobre.

Ecco alcune dichiarazioni rilasciate da Montero alla vigilia del match contro i veneti: “Noi stiamo facendo un campionato da squadra importante, ci aspettiamo sempre di più dai giocatori ma siamo consapevoli che stanno facendo il massimo. Una cosa che non si può criticare ai nostri giocatori è il carattere, l’atteggiamento, a Padova avete visto la stessa squadra di Pesaro? No, credo proprio di no”.

Quindi confessa di non avere rimpianti: “Non ci penso a come poteva andare se avessimo affrontato queste ultime due partite con una rosa al completo, dobbiamo dare il 110%: siamo questi. Poi una parola anche per i tifosi: E’ giusto che l’ambiente sia un po’ rammaricato ma io nella logica del gruppo devo pensarla così, devo pensare che quella cosa in più per lottare in un momento difficile la devono dare i titolari ai ragazzi che hanno fatto panchina e che giocheranno”.

Infine sul Vicenza: “Il Vicenza ha una rosa così ampia che non fa differenza anche se faranno un po’ di turnover in vista della partita col Padova di domenica prossima. Dovremo stare attenti alle loro ripartenze, le preventive saranno importanti, poi dovremo cercare l’ampiezza da parte nostra”.

La S.S. Sambenedettese comunica che, in occasione della gara di campionato Sambenedettese – L.R Vicenza di domenica 27 ottobre 2019, ore 15, i cancelli dello Stadio “Riviera delle Palme” saranno aperti sin dalle ore 13:30. Si invitano i tifosi a recarsi allo stadio muniti di documento d’identità.

Si informa, inoltre, che viale dello Sport resterà chiuso al traffico dalle ore 13 e sarà attivo il divieto di sosta lungo tutta la via. Non saranno accessibili nè i parcheggi di Curva Nord nè quello antistante il palazzetto dello Sport.

BIGLIETTERIA Il Botteghino di Curva Nord aprirà il giorno della gara dalle ore 10 fino al termine del primo tempo. Per l’acquisto del biglietto è necessario un documento d’identità dato che, a seguito della nuova normativa europea sulla privacy, non è più possibile tenere in archivio dati sensibili. Il giorno della gara il botteghino Ospiti resterà chiuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *