venerdì, Ottobre 23, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “QUARTO GRADO” del 1° novembre alle 21.25 su RETE 4: gli interrogativi sull’omicidio Sacchi e le novità sul caso Gambirasio

Anticipazioni per “QUARTO GRADO” del 1° novembre alle 21.25 su RETE 4: gli interrogativi sull’omicidio Sacchi e le novità sul caso Gambirasio

quarto grado
Anticipazioni per “QUARTO GRADO” del 1° novembre alle 21.25 su RETE 4: gli interrogativi sull’omicidio Sacchi e le novità sul caso Gambirasio
Venerdì 1° novembre, alle ore 21.25, su Retequattro, nuovo appuntamento con “Quarto Grado”. In conduzione Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero. Il programma a cura di Siria Magri si occupa dell’omicidio di Luca Sacchi, il ragazzo freddato con un colpo di pistola alla testa la sera del 23 ottobre, a Roma. Il contesto sembra quello per il quale il giovane abbia difeso la fidanzata Anastasiya da una tentata rapina. Per la sua morte sono stati fermati due giovani di 21 anni, Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, ora in custodia cautelare in carcere. I punti interrogativi sono molti, a partire dal movente: una rapina o uno scambio di droga finito male? E dalla ricostruzione dell’evento: Anastasiya afferma di essere stata colpita da una mazza, mentre il testimone che ha soccorso i due ragazzi dice di non aver visto segni di ferite. A supporto di quest’ultima ipotesi ci sarebbe anche il video di una telecamera di un negozio nei pressi dell’agguato. Infine, un’altra figura chiave è quella di Giovanni Princi, amico di Sacchi, avrebbe fatto da mediatore tra venditori ed acquirenti per una partita di marijuana. Al centro della puntata, anche il caso di Yara Gambirasio. Per il pool difensivo di Massimo Bossetti ci sarebbe un nuovo scenario per il DNA di Ignoto 1 che contiene la linea paterna di Guerinoni ma non quella materna di Ester Arzuffi, la madre del carpentiere di Mapello. Secondo la difesa, il DNA di Ignoto 1 sarebbe frutto di un possibile incesto tra un avo di Giuseppe Guerinoni, l’autista e padre naturale di Bossetti, e una sua consanguinea. Da questa unione sarebbe nato un individuo che avrebbe mantenuto e trasmesso ai suoi discendenti lo stesso DNA di Guerinoni. Per questo nel patrimonio genetico di Ignoto 1 non ci sarebbe traccia del mitocondrio di Ester Arzuffi. La madre di Ignoto 1, quindi, non sarebbe la Arzuffi ma una donna imparentata, anche se alla lontana, con i Guerinoni. È possibile che esista da qualche parte un altro uomo con il DNA identico a quello di Bossetti nella parte nucleare, cioè nella linea maschile che riporta a Guerinoni?
Per segnalazioni, sempre attivi centralone e account Facebook e Messenger del programma.
• FACEBOOK e MESSENGER: https://www.facebook.com/quartogrado
• QUARTOGRADERS: #quartogrado, per commenti, opinioni, domande.
• INSTAGRAM:@quartogradotv, https://www.instagram.com/quartogradotv
• MAIL: quartogrado@mediaset.it
• CENTRALONE: 02/30309010.
Si rinnova, infine, anche lo stretto rapporto che lega “Quarto Grado” ai suoi telespettatori: una community online molto attiva – i quartograders – che ogni venerdì posta in diretta via Facebook, Messenger e Twitter. Ancora una puntata di grande interesse quindi stasera per “”Quarto Grado”  alle 21:25, su RETE 4.
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *