lunedì, Novembre 30, 2020
Home > Marche > “La via della Canapa”: opportunità e implicazioni. La conferenza a Roccafluvione

“La via della Canapa”: opportunità e implicazioni. La conferenza a Roccafluvione

ancona

A Roccafluvione il tartufo incontra la canapa proprio dalla città del tartufo nero pregiato in occasione dell’October Hemp Fest, la kermesse incentrata sull’enogastronomia e sui prodotti legati alla canapa, organizzata dal promoter e regista Bargiacchi Maurizio. Nell’ambito della conferenza dedicata allo sviluppo economico della Canapa si è discusso inoltre della rimozione di tutti gli ostacoli legislativi che creano una ingiustificata paura nei potenziali coltivatori.

Il promoter Maurizio Bargiacchi ha dato il via ad un progetto denominato “La via della Canapa”, che riguarda una filiera di produzione per la coltivazione della Canapa nei Sibillini e in particolare in tutti i territori colpiti dal sisma. Il progetto, portato all’attenzione del parlamentare Roberto Cataldi del MoVimento 5 Stelle e di Piergiorgio Fabbri, consigliere regionale, ha come scopo quello di far ripartire un territorio gravemente colpito dal sisma e ripopolare la montagna, attraverso una filiera della canapa per la coltivazione sfruttabile nell’ambito agroalimentare e industriale, ma che arrivi anche alla produzione sul territorio di mattoni in bioedilizia in calce canapa, utilizzabili immediatamente per la ricostruzione delle zone terremotate.

La conferenza, che ha visto la presenza di una cinquantina di persone, tutti addetti ai lavori e coinvolti quindi nella coltivazione e nella trasformazione di questo prodotto, ha trattato anche delle produzioni legate al tessuto, alla cosmesi e attraverso le inflorescenze, allo sviluppo, insieme ad esperti, dell’utilizzo delle infiorescenze per scopi farmaceutici. Ospite della kermesse il progetto “Sibilla in tour”, che ripartirà a breve lungo la “via della Canapa”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *