lunedì, Novembre 23, 2020
Home > Mondo > Election Night negli USA: chi ha vinto e chi arretra

Election Night negli USA: chi ha vinto e chi arretra

< img src="https://www.la-notizia.net/usa" alt="usa"

La notte scorsa c’è stato lo spoglio di una tornata elettorale molto particolare negli Usa, infatti si è votato in ben trentanove stati, alcuni dei quali molto significativi per le dinamiche federali.

Il Kentucky cambia verso: il governatore uscente Bevin (nella foto insieme al presidente Trump), in quota Repubblicani, è stato sconfitto dal più fresco ed apprezzato Beshear. Anche se la vittoria dei democratici in questo stato poteva sembrare scontata agli osservatori più accorti, va comunque evidenziato che il Kentucky è stato uno stato-chiave per la vittoria di Trump sulla Clinton alle ultime elezioni presidenziali. La vittoria, per inciso, fu di ben trenta punti percentuali. La situazione si è più che ribaltata a partire dai centri città ed ai grandi agglomerati urbani, dove i democratici hanno in alcuni casi stra-vinto; è il caso di Louisville, la città più abitata con oltre 700mila residenti, in cui i due terzi dei votanti hanno optato per Beshear.

In Virginia i democratici vincono sia alla Camera che al Senato (eh sì, non c’è solo in Italia il bicameralismo…), che vanno ad affiancare un Governatore già democratico.

Il Mississippi, invece, si caratterizza per una vittoria dei Repubblicani con il Governatore uscente Reeves che si ripresenta ai suoi elettori, sconfiggendo lo sfidante democratico Hoods. Il Mississippi ha riconfermato quanto accaduto alle presidenziali, dove Trump sconfisse Hillary di quasi 18 punti.

Questi sono certamente i tre casi più significativi e già conclamati, ma nei prossimi giorni verranno ufficializzate tutte le vittorie, che hanno prevalenza dem nella misura in cui questi hanno recuperato terreno in occasione delle Midterm elections dell’anno scorso. Che sia un segnale sul gradimento rispetto al presidente Trump lo vedremo nel caso in cui il presidente in carica voglia ripresentarsi al cospetto degli americani alla prossima tornata elettorale presidenziale!

Andrea Zappelli

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *