sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Mondo > Forte terremoto colpisce l’Iran settentrionale: almeno 5 morti

Forte terremoto colpisce l’Iran settentrionale: almeno 5 morti

< img src="https://www.la-notizia.net/iran" alt="iran"

Un terremoto di magnitudo 5,9 ha colpito l’Iran nord-occidentale nella provincia dell’Azerbaigian orientale, uccidendo almeno cinque persone, secondo quanto riferito dai media statali. Secondo i primi rapporti, almeno 120 altre persone sarebbero rimaste ferite nel sisma, che ha colpito alle 2:17 dell’8 novembre. Le autorità hanno riferito che forti piogge nell’area stanno ostacolando l’intervento dei soccorritori, rendendolo molto complicato.

Più di 40 scosse di assestamento hanno poi colpito l’area. L’US Geological Survey (USGS) ha definito l’entità del sisma, di magnitudo 5,8 con una profondità di 10 chilometri. L’epicentro è stato localizzato vicino alla città di Asbforushan. Il Centro sismologico del Mediterraneo europeo (EMSC) ha identificato la località a 112 chilometri a sud-est della grande città di Tabriz.

L’EMSC ha affermato che circa 20 milioni di persone hanno avvertito il terremoto. Un funzionario ha affermato che “il terremoto si è verificato nel mezzo del villaggio di Varankesh e che i feriti provenivano dalla città di Sarab. Numerose case sono state demolite nella città di Turkmenchay”.

Tabriz è stato il sito di molti terremoti mortali nel corso della storia. Nel 2012, più di 300 persone sono morte in due terremoti che hanno colpito la città di circa 1,56 milioni di persone. I terremoti di magnitudo 5 o superiore in genere possono causare danni sostanziali. L’Iran è soggetto a terremoti poiché si trova su grandi linee di faglia. Il 6 novembre, un terremoto di magnitudo 5,4 ha colpito la provincia iraniana meridionale di Hormozgan. Non ci sono state notizie di lesioni o danni. Secondo l’USGS, un terremoto di magnitudo 7,4 ha colpito la regione a circa 190 chilometri a sud-est del sisma dell’8 novembre, uccidendo quasi 50.000 persone. Un terremoto di magnitudo 6,6 ha distrutto la storica città di Bam nel sud-est dell’Iran nel 2003, uccidendo 26.000 persone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *