venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Lazio > Roma, servizi straordinari di controllo del territorio in zona San Paolo e Tuscolano

Roma, servizi straordinari di controllo del territorio in zona San Paolo e Tuscolano

roma

Martedì pomeriggio, come disposto con apposita ordinanza di servizio dal Questore Carmine Esposito, sono stati effettuati i servizi di controllo straordinario del territorio, questa volta nei quartieri di San Paolo e Tuscolano.

Sono oltre 200 i veicoli fermati e 400 le persone controllate di cui 67 straniere. Di queste ultime, 2 sono state accompagnate all’ufficio immigrazione per l’identificazione. Notificate 16 contravvenzioni al Codice della Strada. 32 esercizi commerciali controllati.

Controlli eseguiti anche nei confronti di quei soggetti sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, e ad uno di questi è stata notificata l’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere.

A San Paolo è stata disposta la chiusura di un bar con sospensione dell’attività da parte della ASL per mancanza dei requisiti igienico-sanitari. Per lo stesso motivo sono state elevate 4 sanzioni amministrative, pari a circa 9 mila euro, nei confronti di alcuni locali della zona. Ritirate anche 7 armi da fuoco ad un soggetto per la perdita dei previsti requisiti. Sono invece 4 i denunciati durante il servizio: 2 per violazione della legge sugli stupefacenti, gli altri due rispettivamente per minacce aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale. Sequestrati alcuni grammi di stupefacente tra cocaina, hashish e marijuana.

A finire in manette al Tuscolano invece, un 42enne romano che è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. In casa, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di zona, hanno sequestrato un cofanetto contenente piccoli cristalli risultati essere “shaboo”, pari a circa 2 grammi, 150 euro, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente.

Nella stessa zona, sono state denunciate due persone una per furto e l’altra perché trovata in possesso di alcuni grammi di hashish.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *