sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: trasferta insidiosa per i rivieraschi contro un’Imolese in salute. Si giocherà al Galli domenica alle h.17:30

Sport, Samb: trasferta insidiosa per i rivieraschi contro un’Imolese in salute. Si giocherà al Galli domenica alle h.17:30

di Marco De Berardinis

Il tecnico Montero che recupera Cernigoi e Gelonese ma che andranno in panchina, confermerà in toto la formazione che ha battuto la Feralpisalò

Dopo aver ritrovato la vittoria contro una grande del campionato, Feralpisalò, i rossoblu sono proiettati al prossimo incontro e cioè a quello contro l’Imolese di mister Atzori, squadra che ad inizio di torneo era partita con altre ambizioni ed ora invece si trova relegata nei bassifondi della classifica. Il diciassettesimo turno di campionato mette di fronte Imolese e Samb, gara che si disputerà domenica 1 dicembre alle h.17:30 allo stadio Romeo Galli di Imola.

Una gara impegnativa ma non proibitiva per i rossoblu adriatici nonostante l’Imolese, come detto in precedenza, sia nei bassifondi della classifica, perchè i romagnoli con il cambio della conduzione tecnica, da Coppitelli ad Atzori, hanno cambiato marcia tant’è che nelle ultime 5 gare hanno ottenuto 4 pareggi ed 1 vittoria. Ma se la Samb gioca come ha giocato contro il Sudtirol, potrebbe tornare da Imola anche con i tre punti.

Soffermandoci come di consueto sull’avversario di turno, l’obiettivo dei romagnoli in questo torneo è quello di ripetere lo scorso campionato allorquando arrivarono, da neo promossa, a disputare i play off, regular season terminata al terzo posto, dopo un campionato esaltante. Quest’anno però le cose sono cambiate ed i rossoblu romagnoli stanno deludendo le attese della vigilia tant’è che fino a qualche domenica fa erano ultimi in classifica, ora con l’avvento in panchina dell’esperto Atzori la squadra si è un po’ risollevata. I romagnoli dopo 16 giornate sono penultimi in classifica con 12 punti, ma con una gara da recuperare, frutto di 2 vittorie, 6 pareggi e 7 sconfitte, con 11 goal fatti e 17 subiti.

Per quanto riguarda la rosa, una buona parte dei giocatori che hanno fatto un ottimo campionato lo scorso hanno, sono stati venduti, vedi i vari Lanini, Cappelluzzo, Hraiech e De Marchi, mentre sono arrivati Tentoni, Alimi e Latte Lath dall’Atalanta, Della Giovanna e Seri dalla Spal, Marcucci dal Foggia, Schiavi dal Napoli.

Tornando ai rivieraschi, il tecnico Montero potrà contare sull’intera rosa a sua disposizione, compresi Gelonese che ha scontato il turno di squalifica e Cernigoi che ha smaltito il problema muscolare, ma entrambi siederanno in panchina ad Imola. Per quanto riguarda la formazione, non si dovrebbe discostare di molto da quella vista contro i gardesani.

Anche contro l’Imolese verrà confermato il 4-3-3 di domenica scorsa; dovrebbe essere dunque questo l’undici che incrocerà i tacchetti contro i romagnoli e cioè: Santurro tra i pali, Biondi e Di Pasquale coppia centrale difensiva, Rapisarsa e Gemignani sugli esterni, Angiulli playmaker davanti alla difesa, a centrocampo Rocchi sul centro destra e Frediani sul centro sinistra, in avanti Orlando a destra, Di Massimo a sinistra e Volpicelli al centro dell’attacco.

Sulla sponda romagnola, il tecnico Atzori dovrebbe confermare il 3-4-1-2 che ha impattato al Garilli contro il Piacenza (0-0) con questo probabile undici iniziale: Rossi tra i pali, Boccardi, Carini e Della Giovanna dovrebbero essere i tre difensori centrali, Schaivi, Marcucci, Tentoni e Valeau i quattro di centrocampo; Belcastro il fantasista dietro alle due punte Padovan e Ngissah.

Lo scorso anno al Galli di Imola la gara terminò sullo 0-0, mentre ad agosto in Coppa Italia ci fu un pirotecnico 3-3, rivieraschi che furono poi eliminati dal torneo ai calci di rigore.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Enrico Maggio di Lodi. Il fischio d’inizio è fissato per le h.17:30 di domenica 1 dicembre. Sono previsti circa 100 tifosi al seguito della squadra.

Per concludere, ecco alcune dichiarazioni di mister Montero alla vigilia del match. “Nelle ultime partite hanno cambiato sistema, sono una squadra aggressiva e vengono da cinque risultati positivi, non è facile pareggiare a Piacenza. Queste sono le partite che mi piacciono di meno. Per fortuna l’Imolese viene a pressare, gioca a viso aperto, non fa un gioco per la classifica che ha, e questo anche con l’allenatore precedente. Queste sono partite che spesso sono decise da episodi, dalle seconde palle, per questo le temo”.

 “Noi ad Imola giocheremo allo stesso modo di sempre, per me in casa o in trasferta cambia poco, noi giochiamo sempre allo stesso modo. A volte io preferisco situazioni dove ci siano tutti i fattori contro, perché trovo più stimoli. L’Imolese è una squadra che pressa, mentre fino ad ora abbiamo trovato spesso squadre che ci hanno aspettato, compreso il Padova e il Vicenza. Noi abbiamo Rapisardache è un terzino importante e quindi oltre i quattro giocatori offensivi abbiamo cinque giocatori in grado di saltare l’uomo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *