martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Abruzzo > Honeywell, Fiom: “Nel passaggio alla Baomarc no ritardi nell’erogazione ammortizzatori sociali”

Honeywell, Fiom: “Nel passaggio alla Baomarc no ritardi nell’erogazione ammortizzatori sociali”

Honeywell

Riceviamo e pubblichiamo: “Si è svolto ieri, al Ministero dello sviluppo economico l’incontro sulla vertenza Honeywell. Al tavolo, oltre la Regione Abruzzo e i rappresentanti di Invitalia, era presente anche la Baomarc. Contrariamente a quanto annunciato a luglio il contratto di acquisto non è stato ancora perfezionato, mancherebbe il passaggio formale dal notaio che le società dichiarano avverrà entro il 31 dicembre.

A partire da gennaio inizierà il cronoprogramma che porterà nei primi 18 mesi la Baomarc ad assumere 110 lavoratori ed entro 36 mesi ulteriori 52. 

Al momento i 330 lavoratori licenziati dalla Honeywell percepiscono la NASPI, indennità che sta arrivando in scadenza per il forte ritardo generato dalle due società nel perfezionamento della procedura di acquisto.

La FIOM ha chiesto un tavolo specifico a livello regionale per individuare politiche passive ed attive di accompagnamento al processo di riassorbimento.

Non è tollerabile che per ritardi accumulati da parte delle due società si possa pensare che i lavoratori rimarranno senza ammortizzatori sociali, in attesa di essere assunti, per un periodo fino a 3 anni dal momento in cui Baomarc entrerà in pieno possesso dello stabilimento. 

Inoltre si dovrà trovare una soluzione per la ricollocazione nell’area industriale di Chieti di tutti i lavoratori licenziati da Honeywell che non verranno assunti da Baomarc.

È del tutto evidente che il percorso di accompagnamento e di ricollocazione dovrà vedere un impegno attivo da parte di Honeywell”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *