martedì, Ottobre 27, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film in seconda serata consigliato in TV: “TESORO MI SI SONO RISTRETTI I RAGAZZI” sabato 21 dicembre 2019

Il film in seconda serata consigliato in TV: “TESORO MI SI SONO RISTRETTI I RAGAZZI” sabato 21 dicembre 2019

film tesoro-mi-si-sono-ristretti-i-ragazzi



Il film in seconda serata consigliato in TV: “TESORO MI SI SONO RISTRETTI I RAGAZZI” sabato 21 dicembre 2019 alle 23:25 su PARAMOUNT Network  (Canale 27)  

Scena dal film "Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi".jpeg

Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi (Honey, I Shrunk the Kids) è un film del 1989 diretto dal regista Joe Johnston. È stato prodotto dalla Walt Disney Pictures e distribuito in Italia dalla Warner Bros. È una delle commedie fantascientifiche di maggiore successo e ha fornito lo spunto per vari seguiti e una serie televisiva.

Il professor Wayne Szalinski, a causa della sua passione di inventore, rende difficile la vita della sua famiglia e quella dei suoi vicini di casa, la famiglia Thompson. Dotato di innegabile talento e di sfrenata fantasia, costruisce congegni che dovrebbero sostituire i vecchi elettrodomestici, ma non avendo tempo per perfezionarli, funzionano male suscitando confusione e proteste da parte dei familiari, in particolare di sua moglie Diane, che vende case, e dai suoi vicini.

Un giorno, Szalinski si assenta da casa per presentare i suoi progetti ad un diffidente consesso di scienziati, lasciando i figli, Nick e Amy, a casa da soli, con lavori domestici da svolgere. Tra loro e i figli dei Thompson, Ronald e Russel, non scorre buon sangue; finché Ronald, giocando a baseball, scaglia accidentalmente la palla contro la soffitta dei Szalinsky. Rompendo il vetro, attiva – sbloccandone il laser – la segretissima invenzione di Wayne: una macchina sperimentale che, sprigionando raggi magnetici, può ridurre a dimensioni microscopiche qualsiasi oggetto.

I ragazzi rimpiccioliscono alle dimensioni di un insetto e dispersi inavvertitamente da Szalinski nella pattumiera devono industriarsi a tornare a casa per attirare l’attenzione dell’inventore e salvarsi. Fili d’erba grossi come tronchi d’albero, api e scorpioni e formiche trasformati in mostri giganteschi, cereali inzuppati nel latte davanti alle fauci del padre pronto per fare colazione, gocce d’acqua dalle dimensioni di infidi stagni… Il cortile di casa, i genitori stessi e la loro casa appare ai quattro lillipuziani simile al più fantastico e pericoloso dei mondi.

Regia di Joe Johnston

Con Rick Moranis e Marcia Strassman

Fonte: WIKIPEDIA



Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *