domenica, Novembre 29, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film di animazione stasera in TV: “ALLA RICERCA DI DORY” martedì 24 dicembre 2019

Il film di animazione stasera in TV: “ALLA RICERCA DI DORY” martedì 24 dicembre 2019

film alla ricerca di dory

Il film di animazione stasera in TV: “ALLA RICERCA DI DORY” martedì 24 dicembre 2019 alle 21:20 su RAI 2

Il sequel di Alla ricerca di Nemo

(none)

Un anno dopo il salvataggio di Nemo, Dory inizia ad avere sogni frammentari della propria vita prima di incontrare Marlin e Nemo, in particolare dei suoi genitori.

Dopo aver sentito una lezione di Mr. Ray (il maestro di scuola di Nemo) sulla migrazione, in cui gli animali marini usano l’istinto per tornare a casa, i ricordi di Dory vengono innescati e lei ha il bisogno improvviso di trovare i suoi genitori, solo ricordando vagamente che vivono al “Gioiello di Morro BayCalifornia“. Marlin, ancorché riluttante, accetta di accompagnare Dory. Con l’aiuto di Scorza, Dory, Marlin e Nemo cavalcano la corrente oceanica fino in California. Dory poi vaga vicino a un relitto, dove i tre devono sfuggire a un calamaro gigante, che quasi uccide Nemo. Marlin incolpa Dory di aver messo in pericolo Nemo: ferita, Dory sale in superficie e viene salvata dai volontari del Marine Life Institute. Dory viene mandata alla sezione quarantena dell’istituto, dove incontra un polpo di nome Hank. Questi desidera la targhetta di Dory, dato che gli animali marcati con la targhetta, anziché essere rimessi in libertà, verranno mandati in un acquario a Cleveland. Hank, a causa di un’esperienza traumatica, ha paura di vivere in libertà e vorrebbe vivere in cattività per sempre, quindi stringe un patto con Dory: la aiuterà a trovare i suoi genitori in cambio della sua targhetta. Grazie a vari indizi e a frammenti di memoria, Dory deduce di essere nata nella sezione dell’istituto chiamata Alto Mare, quindi i suoi genitori devono essere lì. Lungo la strada viene aiutata dalla sua amica d’infanzia Destiny, uno squalo balena, e da Bailey, un beluga che crede di aver perso la sua abilità di ecolocalizzare a seguito di una testata. Dopo aver lasciato la sua vecchia casa nell’espositore dell’Oceano Aperto, Dory scopre che tutti i pesci chirurgo come lei vengono trasferiti a Cleveland, quindi i suoi genitori dovrebbero essere tornati in Quarantena. Nel frattempo, Marlin e Nemo tentano di salvare Dory e vengono aiutati da un paio di leoni marini, Fluke e Rudder, che li presentano a un’amichevole ma stupida strolaga di nome Becky, che li fa entrare nell’Istituto con un secchio. Marlin e Nemo passano per vari espositori prima di ritrovare Dory nel labirintico sistema di tubi dell’Istituto. Riuniti, i tre vanno nel reparto Quarantena, dove trovano il serbatoio che contiene gli altri pesci chirurgo, i quali spiegano che Dory da giovane venne risucchiata dal sistema di tubi dell’istituto; i suoi genitori andarono alla quarantena per cercarla ma non tornarono mai, quindi probabilmente morirono. Mentre Dory è sotto shock, Hank tenta di far uscire lei, Marlin e Nemo, ma riesce a recuperare solo Dory. Marlin e Nemo finiscono nel serbatoio dei pesci chirurgo, che viene caricato nel camion diretto a Cleveland. Nella fretta di scappare, Hank rischia di essere catturato da un dipendente dell’istituto ed accidentalmente fa cadere Dory in una fogna, lasciandola di nuovo sola nell’oceano. Avendo dimenticato perché si trovi nell’oceano, Dory nuota senza meta finché s’imbatte in una scia di conchiglie. Ricordando che i suoi genitori le dissero di seguire una scia di conchiglie per tornare a casa, Dory segue la scia e alla fine trova proprio loro, Charlie e Jenny. Essi rivelano che quando non trovarono Dory in quarantena dedussero che fosse scappata nell’oceano, così scapparono dall’istituto e per anni lasciarono scie di conchiglie nella speranza che Dory le trovasse e le seguisse fino a casa. Felice di aver ritrovato la sua famiglia, Dory ricorda che deve salvare Marlin e Nemo. Destiny e Bailey scappano dai loro espositori per aiutare Dory a intercettare il camion. I tre riescono a fermarlo temporaneamente chiedendo alle lontre di andare in autostrada e distrarre il traffico. Destiny poi lancia Dory nel cielo e le lontre la prendono e la portano al camion. Una volta dentro, Dory tenta di aiutare Marlin e Nemo a scappare, ma viene accidentalmente lasciata indietro. Con la porta del camion chiusa, Dory convince Hank che vivere in libertà non è così male, e questi acconsente ad aiutarla a scappare di nuovo. Lavorando insieme dirottano il camion e lo fanno finire nell’oceano, liberando i pesci all’interno. Riuniti, Dory, i suoi genitori, Hank, Destiny e Bailey tornano con Marlin e Nemo per vivere una nuova vita nella Grande Barriera Corallina. In una scena dopo i titoli di coda, i pesci dell’acquario del dentista visti nel film precedente, ancora intrappolati nei sacchetti di plastica, riescono ad arrivare in California, dove vengono “salvati” dai volontari del Marine Life Institute.

Personaggi

  • Dory: estroversa e vivace, soffre di perdita di memoria a breve termine ed è per questo che inizialmente non ricorda dei suoi genitori. Grazie a Marlin e Nemo e agli altri amici della Barriera inizia a ricordarsi più cose, quindi anche dei suoi genitori Charlie e Jenny.
  • Nemo: figlio di Marlin, è un pesciolino dolce, simpatico ed intelligente. Suo padre è molto protettivo con lui ed è per questo che non voleva fargli intraprendere il viaggio con Dory.
  • Marlin: protettivo soprattutto con suo figlio, tende sempre a essere pessimista, ma grazie a Dory e a Nemo riesce ad essere più ottimista. Appena intrapreso il viaggio si sente in pericolo ricordando quello che accadde a suo figlio un anno prima.
  • Charlie e Jenny: genitori di Dory, hanno aspettato da sempre il momento in cui sarebbe tornata. Per aiutarla ogni giorno depositavano strisce di conchiglie in modo che essa ritrovasse la strada.
  • Hank: polpo che vorrebbe vivere la sua vita in cattività, dopo che gli hanno staccato un tentacolo. Vorrebbe la targhetta di Dory per poter andare all’acquario di Cleveland, ma per guadagnarsela deve aiutare Dory. Alla fine cambia idea e resta con Dory.
  • Destiny: squalo balena miope che vive al parco acquatico. Era l’amica d’infanzia di Dory con cui giocava attraverso i tubi. Odia la sua miopia e quando scopre che nell’oceano non ci sono muri salta insieme al suo amico Bailey per andare ad aiutare Dory.
  • Bailey: un beluga che vive accanto a Destiny e cerca di aiutarla a non sbattere contro i muri. Insieme alla sua amica salta un muro per andare da Dory e aiuta Dory a salvare Nemo e Marlin.
  • Fluke e Rudder: due leoni marini che adorano stare su una piattaforma a dormire. Aiutano Marlin e Nemo a entrare in quarantena grazie all’anatra Becky.
  • Becky: è una strolaga sciocca e Marlin sottovaluta il suo potenziale, facendo arrabbiare Nemo. Alla fine del film porta Marlin e Nemo nell’oceano, ma si dimentica di Dory che successivamente prova a riprendere senza successo.
  • Scorza: tartaruga marina che ha trasportato attraverso la corrente Marlin, Nemo e Dory in California. È sempre allegro in ogni situazione.

Regia di Andrew Stanton e Angus MacLane

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *