giovedì, 20 Febbraio, 2020
Home > Lazio > Voleva vendere generi alimentari all’interno della Stazione di Roma, denunciato per violenza e minaccia a pubblico ufficiale

Voleva vendere generi alimentari all’interno della Stazione di Roma, denunciato per violenza e minaccia a pubblico ufficiale

fermo

ROMA – Voleva vendere generi alimentari all’interno della Stazione di Roma Termini, denunciato un cittadino italiano di 30 anni per violenza e minaccia a pubblico ufficiale, e richiesto l’allontanamento dal Comune di Roma.

Nel particolare, durante i normali controlli nella Stazione FS di Roma Termini, gli Agenti sono stati allertati da personale FS in quanto un uomo, già noto ai poliziotti, ha cercato di oltrepassare i varchi di sicurezza, seppur con il biglietto in mano, con al seguito un carrellino contenente generi alimentari da vendere  senza autorizzazione.

Dopo un diverbio iniziale scaturito con personale FS e sfociato in insulti minacce e spintoni verso gli stessi da parte del cittadino italiano, l’uomo si è allontanato ma è poi stato raggiunto dagli Agenti.

La persona è stata denunciata per violenza e minacce a pubblico ufficiale, ed è stato posto sotto sequestro il materiale alimentare in quanto privo di autorizzazione alla vendita.

Il cittadino italiano non  nuovo ad un genere di attività ed atteggiamenti, è stato sottoposto all’ordine di allontanamento ai sensi del decreto sicurezza delle città, violazione amministrativa del regolamento Polizia Urbana.

È stato inoltre   richiesto al Questore di Roma il foglio di via obbligatorio per la durata di anni tre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *