giovedì, Gennaio 28, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film fantasy stasera in TV: “LANTERNA VERDE” martedì 28 gennaio 2020

Il film fantasy stasera in TV: “LANTERNA VERDE” martedì 28 gennaio 2020

FILM LANTERNA VERDE
Il film fantasy stasera in TV: “LANTERNA VERDE” martedì 28 gennaio 2020 alle 21:00 su 20 MEDIASET (Canale 20)
Risultati immagini per lanterna verde film poster
Lanterna Verde (Green Lantern) è un film del 2011 diretto da Martin Campbell con Ryan Reynolds, Blake Lively e Mark Strong. Il film è basato su Lanterna Verde, personaggio dei fumetti fantastici DC Comics. Il film è stato distribuito negli Stati Uniti d’America il 17 giugno 2011 mentre in Italia a partire dal 31 agosto 2011. Milioni di anni prima che la Terra si formasse, un gruppo di esseri chiamati Guardiani dell’Universo creò un esercito di guerrieri intergalattici chiamato Corpo delle Lanterne Verdi armati con l’Essenza Verde della volontà. Divise poi l’Universo in 3600 settori, mandando una Lanterna Verde a proteggere ciascun settore. Una delle Lanterne Verdi, Abin Sur, del settore 2814, sconfigge Parallax, posseduto dall’Essenza gialla della paura, imprigionandolo su Ryut, un pianeta in rovina. Molto tempo dopo, Parallax riesce a fuggire dalla sua prigione e, mesi più tardi, dopo aver ucciso quattro Lanterne Verdi e distrutto due pianeti, si reca nel settore 2814 e ferisce mortalmente Abin Sur, che fortunatamente riesce a fuggire sul pianeta Terra, dove, prima di morire, incarica il suo anello di trovare il suo degno successore sul pianeta. L’anello sceglie il pilota collaudatore Hal Jordan, che viene trasportato sul luogo dell’atterraggio, dove Abin Sur lo nomina suo successore, ordinandogli di prendere la sua Lanterna (che serve per ricaricare l’anello), e di pronunciare il Giuramento delle Lanterne. Giunto a casa, Hal riesce, in uno stato di trance, a recitare il giuramento, diventando così la prima Lanterna Verde umana. Hal scopre la straordinaria forza donatagli dall’anello in occasione di una rissa fuori da un bar, riuscendo a colpire e scagliare i suoi aggressori con facilità impressionante. Dopo questo episodio, l’anello lo trasporta sul pianeta Oa, il quartier generale delle Lanterne Verdi. Qui incontra il leader delle Lanterne Verdi, Sinestro, che non si dice entusiasta per il fatto che un umano sia stato scelto come lanterna, ma accetta di sottoporre Hal all’addestramento. Hal apprende che tutti i suoi poteri derivano dalla forza del suo anello, che è alimentata dalla sua stessa volontà. Più è forte la sua volontà e più letale risulterà ogni suo attacco. Hal, però, si rende conto di non essere all’altezza delle altre razze aliene, oltretutto Sinestro lo reputa inadatto al ruolo di lanterna, per via del suo essere troppo timoroso in combattimento. Perciò Hal abbandona Oa e torna a casa, mantenendo l’anello e la lanterna. Sulla Terra, intanto, lo scienziato Hector Hammond viene portato in una struttura governativa segreta, in cui gli viene ordinato di eseguire l’autopsia su Abin Sur, il cui corpo era stato trasferito per sicurezza, trattandosi della prima forma di vita aliena con cui l’umanità sia mai entrata in contatto. Una parte del potere oscuro di Parallax è penetrata nel corpo di Abin Sur dopo lo scontro avvenuto nel settore 2814, e accidentalmente Hector la tocca, venendo contagiato. Hector, dopo questo incidente, svilupperà diverse capacità come la telepatia ed altri poteri telecinetici, tutto questo però a prezzo della sua salute mentale. Inoltre, man mano che il potere oscuro di Parallax si manifesta sempre più nel corpo di Hector, in quest’ultimo avviene anche una specie di trasformazione, ovvero un ingrossamento della sua testa, in modo da assumere le sembianze di Parallax stesso. Hector, attraverso i suoi poteri, scopre che in realtà è stato incaricato di eseguire l’autopsia su Abin Sur sotto raccomandazione del padre, il senatore Robert Hammond, e non per i suoi meriti; per questo Hammond, rimasto deluso dal comportamento del padre, decide di vendicarsi di lui, pianificando un modo per ucciderlo. I Guardiani rivelano a Sinestro che Parallax era un Guardiano, fino a quando non decise di provare a controllare l’essenza gialla della paura; corrotto da questo oscuro potere, Parallax si trasformò nella potente creatura che terrorizza tutto l’Universo, incarnando la paura stessa. Sinestro chiede il permesso ai Guardiani di forgiare un anello giallo, che dia a chi lo indossa il potere di controllare l’Essenza gialla della Paura, in modo da contrastare Parallax col suo stesso potere quando si recherà su Oa. Nel corso di una festa, Hector tenta di uccidere il padre, sabotando il suo elicottero attraverso i suoi poteri telecinetici, ma il senatore viene salvato da Hal, che usa l’anello e che salva la vita anche della collega, nonché sua ex fidanzata, Carol. Quest’ultima, durante una visita di Hal vestito da Lanterna Verde, riconosce che sotto la maschera ed il costume si cela proprio il suo amico. Hector, nel frattempo, tenta nuovamente di uccidere il padre e stavolta ci riesce, nonostante il disperato tentativo di Hal. Anche Hector scopre che la Lanterna Verde è proprio Hal, suo vecchio compagno di liceo, e gli rivela che Parallax è in cammino verso la Terra per distruggere il pianeta, per poi recarsi ad Oa ed annientare una volta per tutte le Lanterne Verdi. Perciò Hal torna su Oa per avvertire Sinestro, il quale non ha alcuna intenzione di mandare i suoi uomini a morire per difendere la Terra. Hal, sconfortato, chiede almeno il permesso di difendere da solo il proprio pianeta, permesso che gli viene concesso dai Guardiani stessi. Di ritorno sulla Terra, Hal riesce a salvare appena in tempo Carol, rapita da Hector, che minacciava di iniettarle l’essenza gialla della paura se Hal non avesse rinunciato ai suoi poteri. Perciò Hal consegna il suo anello ad Hector, che ora crede di controllare sia la volontà che la paura, ma l’anello risponde solo ai comandi della Lanterna Verde che lo possiede, in questo caso Hal. Hector se ne rende conto quando, cercando di uccidere Hal con l’essenza verde della volontà, l’anello si rifiuta di colpire il suo padrone ed Hector viene colpito dal suo stesso attacco. Nello stesso momento giunge Parallax, che assorbe l’essenza gialla di Hector e lo uccide. Hal riesce a recuperare l’anello e, dopo aver messo al sicuro Carol, attira Parallax lontano dal pianeta Terra. Hal riesce a portare Parallax vicino al Sole ed usando la sua forza di gravità, attira Parallax sempre più vicino alla stella. Una volta raggiunta la distanza giusta, Hal riesce a spingere Parallax nel Sole, distruggendolo, ma perdendo i sensi subito dopo. Lui stesso, senza coscienza, rischia di essere risucchiato dalla forza di gravità del Sole, ma viene salvato da Sinestro e dalle altre Lanterne Verdi Kilowog e Tomar-Re. Hal viene portato su Oa, dove tutto il Corpo delle Lanterne Verdi gli rende omaggio e dove Sinestro giura che il suo gesto verrà ricordato per sempre e gli concede il permesso di sorvegliare il pianeta Terra. Hal torna a casa e trova Carol ad aspettarlo. Anche se sono passati molti anni, Hal e Carol non hanno mai smesso di amarsi e tornano insieme. Nella scena dopo i titoli di coda, su OaSinestro si impossessa dell’anello giallo e lo indossa, permettendo così un possible sequel. Regia di Martin Campbell Con: Ryan Reynolds, Blake Lively e Mark Strong Fonte: WIKIPEDIA
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *