giovedì, Dicembre 2, 2021
Home > Abruzzo > Atri, discarica: parere contrario da Fratelli d’Italia

Atri, discarica: parere contrario da Fratelli d’Italia

fratelli

ATRI – Riceviamo e pubblichiamo: “Il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia  insieme a quello cittadino di Atri, dice no all’ampliamento della discarica di Atri. Le controdeduzioni del Presidente del Consorzio Piomba Fino cozzano con le reali esigenze del territorio e dei cittadini atriani, oltre che con le indicazioni del prg vigente.

La zona dove dovrebbe sorgere, e ci auguriamo non avvenga mai, la discarica, è una zona dove può insistere una agricoltura di qualità e di nicchia. Inoltre, il nostro No è rafforzato dal fatto che la città ducale è una cittadina ad altissima vocazione turistica e storica e la presenza di una delle discariche più grandi d’Europa, di certo, non faciliterebbe l’afflusso turistico.

Senza considerare anche la presenza a 400mt dalla discarica del Sic, nei calanchi di Atri, una riserva naturale regionale, un’oasi del WWF.
Atri è stata per 40 anni sede di una discarica ed è stata per 40 anni la soluzione ai tanti problemi di stoccaggio rifiuti non solo regionali. E’ il momento di riformulare un piano regionale che guardi al futuro e che non sia ancorato a logiche e poteri ormai desueti. Il coordinanento di Fratelli d’Italia, infine, esprime piena solidarietà all’assessore comunale all’ambiente Mimma Centorame, nostra iscritta, al Sindaco e a tutta l’Amministrazione cittadina, oltre che ai cittadini atriani, affinché la giornata odierna possa segnare un punto di svolta per questa meravigliosa cittadina teramana con il rigetto delle istanze del Consorzio Piomba Fino”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net