giovedì, Luglio 2, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “LINEA BIANCA” del 29 febbraio alle 14 su RAI 1: un viaggio in Alta Badia, in Trentino

Anticipazioni per “LINEA BIANCA” del 29 febbraio alle 14 su RAI 1: un viaggio in Alta Badia, in Trentino

Linea Bianca 25 aprile
Anticipazioni per “LINEA BIANCA” del 29 febbraio alle 14 su RAI 1: un viaggio in Alta Badia, in Trentino Risultati immagini per linea bianca rai
La leggenda del regno dei Fanes: il prossimo appuntamento di “Lineabianca”, con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi, in onda sabato 29 febbraio, alle 14.00 su Rai1, sarà un viaggio in Alta Badia, in Trentino.
Quota 2.665 metri sul livello del mare: sulla vetta del Sassongher, nel parco naturale Puez-Odle – Brenta, con una guida alpina e Lino Zani, un’emozionante apertura del conduttore.  Dal cartamodello alla realizzazione dell’abito vero e proprio, dai pregiati ricami che richiamano le montagne al confezionamento dei piccoli sacchetti ricolmi dei “frutti” del bosco: a San Cassiano, in un piccolo laboratorio di sartoria, tra tradizione ed artigianato innovativo, con Anita, gli abiti dal “profumo di montagna”. L’importanza delle materie prime naturali, le giuste scelte architettoniche e la cura dell’alimentazione: a La Villa, in un piccolo chalet nel bosco, progettato dal pioniere dell’architettura in legno, con il dott. Mauro Mario Mariani, preziosi consigli per la prevenzione dalle allergie. Una pendenza massima di 53 gradi con passaggi tecnici di tutto rispetto: sulla Gran Risa, considerata una delle piste più difficili e belle al mondo, la straordinaria offerta del comprensorio sciistico dell’Alta Badia. L’arrivo della segnalazione, la preparazione e la partenza delle squadre: sulle piste da sci di Corvara, con un grande spiegamento  di  uomini  e  mezzi, le attività di soccorso ed evacuazione delle persone da una cabinovia in avaria. La produzione del formaggio, la piccola stalla con gli animali, il calore dell’accoglienza di una volta, i tortelli con la farina di segale: a Badia, in un vecchio maso, per Giulia e per il prof Bruni, lezioni di cucina ladina. La leggenda svelata: nel bosco, al confine del Parco naturale Fanes-Senes-Braies, magiche atmosfere con le note dell’artista musicale Susy Rottonara.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com