giovedì, 9 Aprile, 2020
Home > Mondo > Epidemia in Spagna: contagiati a quota 35 mila e quasi 2.300 morti

Epidemia in Spagna: contagiati a quota 35 mila e quasi 2.300 morti

coronavirus in spagna

Epidemia in Spagna, contagiati a quota 35 mila e quasi 2.300 morti: il Paese in ansia per la Vice Premier

Risultato immagini per bandiera spagna wiki

Esplosione dei casi di COVID-19 in Spagna: fonti della stampa iberica hanno aggiornato il numero dei contagiati ad oltre 35 mila e quello dei deceduti a quasi 2.300, tanto che in mancanza di bare sufficienti a Madrid per il momento le salme sono state ricoverate nello stadio del ghiaccio.

I dati spagnoli divergono parzialmente da quelli italiani dove l’epidemia si è concentrata fortemente in poche aree del paese tanto che nelle sole 3 regioni della Lombardia, del Veneto e dell’Emilia si sono verificati l’80% degli oltre 5 mila decessi registrati. Al contrario nel Paese iberico si è avuto un rapido aumento dei casi anche in zone inizialmente non raggiunte. Si è avuta anche la notizia dell’invio dell’esercito in alcuni ospizi e case di riposo dove sarebbero stati scoperti casi di anziani abbandonati, taluni purtroppo già morti. Aperta un’inchiesta dopo la conferma di tali voci.

Nel frattempo l’opinione pubblica spagnola – giù scossa per la rapida diffusione del coronavirus – è in apprensione per la vice premier spagnola Carmen Calvo è stata ricoverata in una clinica madrilena per una infezione polmonare, come reso noto dal governo iberico in una nota ufficiale. Per il momento si è in attesa dei risultati delle analisi di laboratorio per verificare un eventuale contagio da COVID-19.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *