giovedì, Ottobre 28, 2021
Home > Abruzzo > Giallo sulla morte per sospetto COVID-19 del 19enne teramano a Londra

Giallo sulla morte per sospetto COVID-19 del 19enne teramano a Londra

giallo sulla morte di luca di nicola

Ancora nessun risultato dal tampone effettuato durante l’autopsia

Londra - Wikipedia

Si infittisce il giallo sulle cause della morte a Londra di Luca Di Nicola, il giovane 19enne aiuto cuoco di Nereto (Teramo) deceduto a Londra per sospetto coronavirus.

Rimane infatti tuttora il dubbio sulle cause della scomparsa del ragazzo in seguito ad una crisi respiratoria intervenuta in ospedale mentre era intubato e ricoverato in terapia intensiva dopo un collasso polmonare seguito ad una patologia definita dal medico curante come una “brutta influenza”.

Non si conoscono ancora i risultati del tampone prelevato per confermare il sospetto di contagio da coronavirus che le autorità sanitarie dichiaravano finora essere stato effettuato all’atto del ricovero mentre ieri il medico legale che ha effettuato la autopsia sul caso del ragazzo ha dichiarato che si è proceduto al prelievo in sede di esame post mortem e che si attendono ancora i risultati.

E’ quindi assolutamente necessario ed urgente fare chiarezza sulla causa del decesso di Luca Di Nicola, soprattutto perchè la madre ed il compagno della donna che abitavano con il ragazzo manifestano ora gli stessi sintomi.

Ed è importante anche perchè non sia vana la morte del ragazzo che si era trasferito nel Regno Unito da alcuni anni, dove aveva raggiunto la madre e dove lavorava come aiuto cuoco in un ristorante.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net