venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Lazio > Mobilità, Rachele Mussolini (Con Giorgia): “Trasferimento Tibus sarebbe ennesima scelta scellerata”

Mobilità, Rachele Mussolini (Con Giorgia): “Trasferimento Tibus sarebbe ennesima scelta scellerata”

via bonn

ROMA – «Il trasferimento del capolinea degli autobus regionali dalla Stazione Tiburtina ad un hub nell’area di Anagnina, previsto per il mese di ottobre, sarebbe l’ennesima scelta scellerata condotta dai cinque stelle e comporterebbe innumerevoli disagi a quanti ne usufruiscono continuamente, oltre che il rischio di perdere, tra diretti e indiretti, almeno un centinaio di posti di lavoro.

E’ per questo che, con una mozione a mia prima firma, siglata da tutti i consiglieri di Fratelli d’Italia, chiederò che venga rivista la posizione dei grillini. La Raggi, come dimostra anche l’allestimento in atto di nuovi parcheggi, persiste infatti nell’intenzione di effettuare questo spostamento nonostante questa area di scambio per la linea A della metropolitana risulti congestionata sette giorni su sette.

A nulla sono valse le animose proteste messe in campo già da tempo da tantissimi cittadini. Considerato che la Tibus muove 8 milioni di persone, infatti, a essere coinvolti in questo disastro sarebbero almeno un migliaio di utenti. Lavoratori, studenti e addirittura ammalati in cura all’ospedale Umberto I. Non è difficile immaginare lo scenario futuro nel quale si verrebbero a trovare: è assolutamente evidente, infatti, che una cosa è arrivare in un’area sorvegliata, fornita di servizi e sita in un contesto non decentrato, altra è ritrovarsi in un punto della città dove non c’è nulla, fatta eccezione per un capolinea della metropolitana ed enormi parcheggi di scambio. A Tiburtina c’è uno snodo funzionale completo: in pochi metri sono concentrati la stazione della metro B, fondamentale per i collegamenti con le realtà urbane della città, una fermata per i treni dell’alta velocità. Non tener conto di tutti questi elementi significa non conoscere la città. E, allora, mi chiedo: con quale arroganza si può pensare di riuscire ad amministrarla?».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *