mercoledì, Settembre 23, 2020
Home > Marche > Omicidio Mastropietro, la Cassazione: “Atti irripetibili andavano notificati all’imputato”

Omicidio Mastropietro, la Cassazione: “Atti irripetibili andavano notificati all’imputato”

mastropietro

Il 29 maggio sarà decorso un anno dalla condanna all’ergastolo a carico di Innocent Oseghale, il nigeriano che il 30 gennaio 2018 avrebbe violentato e ucciso la diciottenne romana Pamela Mastropietro.

Una sentenza di primo grado emessa dalla Corte d’Assise e tanto attesa dalla folla presente nell’aula del Tribunale di Macerata dopo il macabro delitto della giovane Pamela.

Un caso che su circa 350 depezzamenti, come dichiarato dal prof.Mariano Cingolani è unico nel suo genere, perché la ragazza venne privata anche della testa.

Un lavoro perfetto, compiuto da una mano esperta a tal punto di rendere difficile lo svolgimento dell’autopsia sui resti di Pamela.
Ora, dopo circa un anno, la Cassazione mette in dubbio l’utilizzabilità delle consulenze che hanno portato alla condanna di Oseghale. Il tutto si baserebbe su una questione tecnica.

Dopo l’arresto del nigeriano, la procura avviò subito le indagini, ma le prime notifiche sugli accertamenti tecnici vennero inviati esclusivamente al legale Monia Fabiani, al tempo difensore d’ufficio di Oseghale.
Tali documenti si sarebbero invece inoltrare anche all’indagato in carcere.

Un errore che dal punto di vista giuridico comporterebbe una svolta sulla sentenza, perché secondo la Cassazione i giudici non avrebbero le prove per dichiarare che Pamela sia stata uccisa.

Durante il processo, Oseghale, difeso dai legali Umberto Gramenzi e Simone Matraxia ha dichiarato di aver depezzato il corpo di Pamela, privandola del sangue e di averla posizionata all’interno dei trolley dopo averla lavata con la candeggina.

In base a quanto ricostruito dal quotidiano Il Resto del Carlino, ora, la Cassazione a sezioni unite ha stabilito che le notifiche si devono fare sempre al detenuto, a pena di nullità.

Sia nel corso dell’udienza preliminare, sia alla prima udienza del processo in corte d’assise, i difensori proposero le loro osservazioni. Ma in entrambi i casi, i giudici decisero di accogliere la tesi della procura, secondo cui era sufficiente la notifica all’avvocato, utilizzando quegli accertamenti come se fossero validi. Anche perché quegli esami e quelle consulenze, al momento, costituiscono l’unica prova del fatto che la giovane sia stata uccisa.

Adesso, nell’informazione provvisora resa nota, è stato dichiarato che la notifica va fatta all’imputato in carcere, altrimenti l’accertamento risulta nullo.

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *