martedì, Settembre 29, 2020
Home > Marche > San Benedetto, Pepa: “Più meritocrazia piuttosto che il taglio dei parlamentari”

San Benedetto, Pepa: “Più meritocrazia piuttosto che il taglio dei parlamentari”

meritocrazia

Più Meritocrazia piuttosto che la riduzione dei parlamentari
Di Gian Luigi Pepa

Referendum taglio dei parlamentari: Il 20 e 21 settembre, insieme alle regionali, si voterà sul referendum di revisione costituzionale per confermare il taglio dei parlamentari, riduzione che porterebbe la Camera dei Deputati da 630 a 400 membri e il Senato della Repubblica da 315 a 200.

I padri costituenti valutarono la scelta della rappresentatività dei territori, e come tale in base all’estensione territoriale della penisola e delle comunità che vi abitano, venne determinato il numero dei parlamentari, nella doppia camera.

Altro presupposto era la qualità dei Parlamentari, dotati di preparazione, per un compravato impegno a favore della nazione e di curare con attenzione gli interessi della comunità, laddove il prima gli italiani era la base dell’interagire politico.

Quindi, persone di specchiabile entità umana e professionale, laddove il titolo di onorevole denota nella etmologia della parola, dal latino Honorabilis, l’ uomo d’onore.

Sulla base di questi presupposti la riduzione del numero dei parlamentari è un obiettivo non condivisibile.

Non è una difesa della casta ma una ricerca della meritocrazia, dovere che i partiti debbono recuperare nella scelta delle liste, i candidati non possono essere persone insignificanti, senza storia personale, curriculum professionale e d’impegno sociale.

Sono per la difesa della storia del nostro Paese e dei suoi presupposti democratici, non per un apparenza politica dei soliti giustizialisti, con soluzioni semplicistiche, che inficiano i presupposti della carta costituzionale.

Sono per la rappresentanza dei territori e della qualità dei candidati.

Studiate se volete candidarvi, dimostrate prima il vostro impegno per la nazione, e non pensate solo ai vostri interessi egoistici ed affaristici.

Viva l’Italia del valore e dei meriti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

One thought on “San Benedetto, Pepa: “Più meritocrazia piuttosto che il taglio dei parlamentari”

  1. NON HO PAROLE, ALTRIMENTI, CHE DIREI TANTE COSE CONTRO DI VOI. VOLETE TENERE LA POLTRONA A TUTTI I COSTI. COMUNQUE SIETE SENZA VERGOGNA, VI DOVREBBERO ARRESTARE TUTTI. E TOGLIERVI LE PROPRIETÀ E I BENI. A NOI POVERI ITALIANI CI MANDATE IN PENSIONE DA MORTI DI FAME E NON RIUSCIAMO AD ANDARE AVANTI. VOI INVECE VI PRENDETE TUTTO E DI PIÙ. MA CREDO CHE LE COSE CAMBIERANNO MOLTO PRESTO, SIETE ODIATI DAL POPOLO. INFATTI X SCRIVERVI HO MESSO IL MIO NOME. E QUESTO VI FA’ CAPIRE IL GRANDE DISPREZZO CHE ABBIAMO SU DI VOI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *