mercoledì, Gennaio 19, 2022
Home > Marche > San Benedetto, addio “Lancillotto”: “Gabriele è stato un uomo straordinario, il suo ricordo rimarrà per sempre”

San Benedetto, addio “Lancillotto”: “Gabriele è stato un uomo straordinario, il suo ricordo rimarrà per sempre”

gabriele

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lutto in città per la scomparsa di Gabriele Di Giuseppe – per tutti “Lancillotto” – deceduto dopo una settimana dall’incidente che si è verificato mentre era a bordo del suo camion. L’uomo, autista di Eurocot, è stato colpito da un malore proprio mentre si trovava alla guida, nel Bergamasco.

Ha capito di non stare bene e ha sterzato il mezzo verso il guard-rail.

Secondo quanto riportato dall’Eco di Bergamo, danneggiato il camion, che ha proseguito per circa 200 metri contro il guard-rail, il mezzo pesante avrebbe urtato anche un palo delle luce dal quale è caduta la lampada: fortunatamente non ha colpito nessun’auto nè persona, finendo sulla carreggiata.

I vigili del fuoco di Dalmine sono intervenuti per estrarre l’uomo dall’abitacolo del camion, sul posto i mezzi di soccorso: un’automedica e un’ambulanza che ha trasportato l’uomo al Papa Giovanni di Bergamo, dove è deceduto purtroppo ieri. I funerali verranno officiati domani mattina, alle 8 e 30, presso la chiesa Santissima Annunziata.

In tantissimi a San Benedetto del Tronto piangono la sua scomparsa. “Gabriele – scrive di lui Mariano Vesperini – è stato un uomo straordinario. Persona solare, sempre sorridente, e soprattutto dedito alla sua amorevole famiglia: la moglie Giovanna, i figli Simone e Jessica, i cognati, i genitori Adalgisa e Giacinto, il fratello Riccardo. Gabriele si è dedicato con passione anche al suo lavoro. Per chi ha avuto la fortuna di conoscerlo in vita non ha potuto che nutrire nei suoi confronti grandissima stima ed ammirazione. Sempre disponibile per tutti, è stato una persona profondamente altruista. Lascia ora un grande vuoto, ma il suo essere straordinario rimarrà in eterno”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net