sabato, Ottobre 24, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film criminale stasera in TV: “Colombiana” lunedì 21 settembre 2020

Il film criminale stasera in TV: “Colombiana” lunedì 21 settembre 2020

film colombiana

Il film criminale stasera in TV: “Colombiana” lunedì 21 settembre 2020 alle 21:20 su Italia 1

Cataleya Colombiana.JPG

Colombiana è un film del 2011 diretto da Olivier Megaton, scritto e co-prodotto da Luc Besson. La protagonista è Zoe Saldana, nel ruolo di Cataleya Restrepo con Jordi Mollà e Amandla Stenberg.

La piccola Cataleya Restrepo (Amandla Stenberg) vive a Bogotà con i genitori, Fabio e Alicia. Il padre Fabio intrattiene rapporti malavitosi con Don Luis, per il quale Marco (Jordi Mollà) fa il lavoro sporco.

Al termine di un incontro durante il quale Fabio rivela a Don Luis la sua intenzione di lasciare la banda di mafiosi, Don Luis manda il proprio scagnozzo Marco ad eliminare la famiglia Restrepo. Fabio, che prevede questa mossa, si sta preparando a scappare quando è accerchiato nella propria dimora e non può fare altro che controbattere. Cataleya viene lasciata in disparte e le viene affidato il “passaporto” per la sua libertà, un microchip contenente files che dovrà consegnare all’ambasciata americana.

Cateleya sfugge a Marco, al quale promette che ucciderà Don Luis, pugnalandogli una mano. Inseguita da Marco e dai suoi scagnozzi per le vie della città colombiana, giunge attraverso le fogne all’ambasciata. Viene inviata a Miami e qui, chiedendo di utilizzare il bagno, scappa per recarsi a Chicago dallo zio Emilio (Cliff Curtis) e dalla nonna. Determinata a vendicare la propria famiglia, rifiuta la scuola chiedendo a zio Emilio di diventare un’assassina. Emilio, che ha perso l’unico figlio, si offre di insegnarle qualcosa solo se lei andrà a scuola.

Quindici anni dopo Cataleya (Zoe Saldana), ormai donna, lavora come killer per conto di Emilio, con straordinarie capacità di combattimento e di maneggio di qualsiasi arma. Ha già commesso 22 omicidi di gente scomoda negli USA, lasciando su tutti la firma del fiore del proprio nome: l’orchidea colombiana.

Col nome di Jennifer intrattiene una relazione con un pittore, Danny (Michael Vartan), con cui non sta mai più di una notte insieme.

Sotto lo pseudonimo di Valerie Philips si fa arrestare per potersi recare nella prigione in cui c’è la sua ventitreesima vittima, Gennaro Rizzo, che uccide con tre colpi di pistola.

Sulle sue tracce indaga l’agente speciale James Ross (Lennie James) che però dovrà fare i conti con la CIA, rappresentata da Steve Richard (Callum Blue), che protegge Don Luis e Marco (residenti a New Orleans), ormai consci che gli omicidi sono messaggi per loro da parte della figlia di Fabio.

Dopo un altro omicidio (sparando a William Woodgard e lasciandolo cadere nella propria piscina in cui verrà sbranato dai suoi squali), Marco riesce a rintracciare la residenza di Emilio. Quando Cataleya ritorna a casa scopre che, per la seconda volta, la sua famiglia è stata sterminata. Ora è ancora più determinata di prima a scovare Don Luis.

Anche la polizia è sulle sue tracce a causa di una foto scattata da Danny. La polizia rintraccia l’abitazione di Cataleya (ignara della foto), che riesce a fuggire. Tramite le minacce a James Ross, poi a Steve Richard, scopre il nascondiglio protetto di Don Luis. Così uccide gli scagnozzi di Don Luis, poi affronta Marco uccidendolo. Ora è rimasto solo Don Luis, che scappa ma riceve una telefonata da Cataleya, che lo avvisa che non ha via di scampo: infatti Don Luis viene sbranato dai cani, che Cataleya ha addestrato.

Vendicata ormai la famiglia, Cataleya cerca un ultimo contatto con Danny, interrogato dalla polizia. Gli offre pochi minuti, prima di essere rintracciata, per poi salire su un bus.

Regia di Olivier Megaton

Con Zoe SaldanaJordi Mollà e Amandla Stenberg

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *