lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Italia > Milano, ciclisti a caccia di donne indifese: 17enne arrestato per rapina

Milano, ciclisti a caccia di donne indifese: 17enne arrestato per rapina

MILANO – Nel fine settimana, a Cassano d’Adda (MI), i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un 17enne del posto, incensurato, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare del collocamento in comunità emessa dal Tribunale per i minorenni di Milano per il reato di “rapina aggravata”.

Il provvedimento scaturisce dalle indagini dei militari dell’Arma relative a due rapine consumate nel maggio scorso, che avevano molto scosso le comunità locali per l’efferatezza delle violenze.

Difatti il 1 maggio 2020, il minore, in sella ad una bicicletta, aveva bloccato la strada ad una 27enne di origine albanese, strappandole la borsa e la collanina in oro dal collo. Stante la strenua resistenza della donna, il giovane rapinatore le aveva tirato i capelli, colpendola con diversi pugni al volto, riuscendo infine a impossessarsi del portafoglio contenente la somma di 600 euro e sfilarle la fede nunziale, evitando che la vittima contattasse i soccorsi. Tale condotta era avvenuta alla presenza di un amico 19enne, che aveva svolto la funzione di “palo”.

Il successivo 6 maggio, il 17enne si era reso responsabile di un’ulteriore rapina a Inzago (MI), nei confronti di una 38enne del posto. Anche in quell’occasione, dopo averle sbarrato la strada con la bicicletta, aveva prima intimato alla vittima di consegnare la borsa, salvo poi afferrarle con forza i capelli e strapparle di dosso il bene, al rifiuto opposto dalla 38enne.

Grazie alle descrizioni fornite, gli investigatori hanno rapidamente indirizzato le indagini sui due giovani, riconosciuti con certezza dalle vittime mediante individuazione fotografica.

Al termine delle operazioni, il 17enne è stato tradotto presso una comunità per minorenni di Milano, mentre il complice è stato denunciato in stato di libertà alla Procura di Milano stante il ruolo marginale nelle rapine.

Milano, 12 ottobre 2020

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *