giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Lazio > Codici: “Roma assediata dall’usura. Raggi ha fallito”

Codici: “Roma assediata dall’usura. Raggi ha fallito”

codici

ROMA – Riceviamo dall’associazione Codici e pubblichiamo: Tra i danni gravissimi provocati dall’emergenza Coronavirus ce n’è uno che non sta ottenendo l’attenzione che merita. È l’usura. La pandemia ha messo in difficoltà tantissime famiglie ed aziende.

La minaccia degli strozzini incombe in maniera sempre più forte, anche in posti insospettabili, come nel caso del Caf di Roma trasformato da un gruppo di strozzini nella loro base. Un fatto emblematico anche del fallimento della politica del Campidoglio.

“Il caso dello sportello Caf di Roma al Portuense – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – dimostra da una parte l’aggressività della malavita e dall’altra la situazione gravissima della capitale. La Polizia è riuscita a sgominare una banda senza scrupoli, tanto da arrivare a minacciare con la pistola chi non riusciva a pagare. Come associazione antiusura, abbiamo presentato un esposto alla Procura e seguiremo il caso, ma vogliamo rivolgere anche un invito al mondo politico ed istituzionale per un’attenta riflessione.

Da alcune settimane non si fa altro che parlare dei possibili candidati a sindaco della capitale. Senza entrare nel merito dei vari profili, riteniamo doveroso che chi sceglie di correre per il Campidoglio dica in che modo pensa di fronteggiare la piaga dell’usura, come vuole proteggere Roma dall’assalto della criminalità. Il caso dello sportello Caf al Portuense dimostra il fallimento della politica del sindaco Virginia Raggi sul contrasto all’usura. Pensiamo che i romani abbiano il diritto di conoscere i programmi in materia di legalità di chi intende sfidarla alle prossime elezioni. Serve un cambio di rotta netto e deciso per non far sprofondare Roma nel baratro”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *