giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Marche > Nuovo Dpcm, si protesta anche a Pesaro: chiuso il ristorante “La Macelleria”

Nuovo Dpcm, si protesta anche a Pesaro: chiuso il ristorante “La Macelleria”

la macelleria

PESARO – “Il ristorante La Macelleria è stato chiuso per diversi giorni e sono in valutazione del Questore e del Prefetto penalità pesanti. Ringrazio le Forze dell’Ordine e la Polizia Municipale per l’intervento immediato e intelligente. Dobbiamo sconfiggere il virus e la crisi economica con equilibrio. È legittimo protestare e alzare la voce, ma sono inacettabili pagliacciate pericolose contro la legge. Da domani (oggi per chi legge ndr) incontreremo le delegazioni serie delle varie categorie che oggi hanno manifestato in piazza”. Così ier sera il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, in post pubblicato sul proprio profilo Facebook.

La comunicazione segue la manifestazione di protesta andata in scena ieri in città, con tantissime persone che si sono trovate in piazza del Popolo dopo che il ristoratore Umberto Carriera due giorni prima aveva scritto sui social:

“Ci stanno rubando il presente ed il futuro.Il nostro, quello dei nostri figli. ADESSO BASTA.Ci vediamo domani alle 18:30”.

E ieri: “Oggi 18:30 – autorizzata dal Prefetto – Manifestazione in Piazza del Popolo: Mascherina – Cordoncino per distanziarci un metro – Megafoni e Fischietti – Striscioni – No Violenza – Sì Rabbia ed Intelligenza – Poi si cena nel Rispetto delle normativa in Macelleria, con Pizza e Birra offerti”.

Inizialmente il sindaco Ricci non aveva avversato la manifestazione: “Una piazza che manifesta pacificamente va ascoltata”.

Ma la cena al ristorante è stata “la goccia che ha fatto traboccare il vaso”, tanto che è intervenuta la polizia. Non senza difficoltà, gli agenti sono riusciti ad entrare ed il ristorante è stato chiuso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

One thought on “Nuovo Dpcm, si protesta anche a Pesaro: chiuso il ristorante “La Macelleria”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *