giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Anticipazioni TV > Linea Verde, domenica 1° novembre speciale Bertinoro

Linea Verde, domenica 1° novembre speciale Bertinoro

linea verde

La puntata di Linea Verde del primo novembre si muove attorno a Bertinoro, in provincia di Forlì

Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli con la partecipazione di Peppone Calabrese metteranno in evidenza la gustosa ricchezza del territorio e la sua lunga storia.

Da queste parti l’ospitalità è una tradizione antica di cui beneficiò il nostro più grande poeta, Dante Alighieri, che morì a Ravenna esattamente 700 anni fa. Diversi servizi, all’interno della puntata, ci ricorderanno il proficuo rapporto tra Dante e la Romagna.

L’ospitalità è ancora oggi un concetto chiave per comprendere la Romagna. A Bertinoro una rievocazione storica in costume porterà Ingrid e Beppe in un vero e proprio viaggio nel medioevo. Da Bertinoro – sede anche di un Museo interreligioso – impareremo a conoscere i prodotti tipici romagnoli, come il vino: attorno al borgo si estendono circa un migliaio di ettari di vite, soprattutto i vitigni Sangiovese e Albana, ma anche Refosco e Bombino bianco, e i due autoctoni Cagnina e Pagadebit.

Con l’aiuto dei fedeli cani di razza “lagotto romagnolo” parteciperemo anche alla raccolta del profumatissimo tartufo bianco, uno dei tanti ingredienti della ottima cucina romagnola, che sarà una delle protagoniste della puntata. Peppone visiterà un grande allevamento di galline con stabilimento per la produzione di uova proponendone, in cucina, diverse declinazioni “nuove” o tradizionali.

Non poteva mancare uno spazio sulla piadina, “il cibo nazionale dei Romagnoli” e, nel giorno di Ognissanti, un breve focus sulle tradizioni dolciarie di novembre, con particolare attenzione ai derivati dal mosto e anche con il cioccolato, in questo caso sposato agli ingredienti di Romagna, come il sale dolce di Cervia. Infine, largo alla musica, con gli Extraliscio, un progetto che ripropone il folk romagnolo in chiave accattivante e moderna.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *